Stranger Things: Arriva il sex toys ispirato al Demongorgone

Novembre 2, 2017 di Nicola Giuseppe Gargiulo

Stranger Things è ormai diventato un fenomeno mondiale apprezzato in tutto il mondo. Complice non solo il richiamo agli anni ottanta, ma anche la caratterizzazione dei personaggi.
Come ormai è ben noto da tutti, Stranger Things è diventato un prodotto virale capace di farsi apprezzare da tantissime persone, grazie alla qualità offerta sotto tutti i punti di vista. Come tutte le cose che raggiungono questo livello di fama, dopo un breve periodo si inizia a progettare, fabbricare ed inventare tutto il possibile su quel brand, tanto da “sfondare” nel campo dei sex toys, anche con Stranger Things.
L’azienda Bad Dragon infatti ha deciso di produrre e serializzare un prodotto “sex toys” ispirato al Demongorgone di Stranger Things, ed ha scelto di pubblicizzare il prodotto in questione, con due brevi corti dal titolo Stranger Dongs. Un piccolo colpo di genio da parte di quest’azienda, che oltre alla campagna di Netflix  per quanto riguarda Stranger Things, quest’ultima ha veramente occupato tutti i campi di produzione possibili.
Vi mostriamo i vari filmati che compongono la pubblicità introno a questo prodotto:



“Bad Dragon – Stranger Things”, è una trovata alquanto geniale, che richiama il prodotto originale riuscendo a pubblicizzare un prodotto anche simpatico agli occhi del grande pubblico, che ha apprezzato e amato la serie di punta Netflix, che ha colpito ancora una volta realizzando un qualcosa che rispetta il passato, cercando un gancio che proietta il tutto verso un futuro radioso ed interessante nell’ambito delle serie TV.
Stranger Things 2” è disponibile su Netflix dal 27 ottobre 2017, insieme alla prima stagione che compone questo puzzle ancora poco definito, che si comporrà con il passare del tempo, ovviamente sperando sempre in meglio.
Potrebbe interessarti per Stranger ThingsUndici curiosità che, forse, non sapevi su Millie Bobby Brown ; 
Per tutti gli aggiornamenti metti mi piace alla pagina Facebook di “Stranger Things“:
 

COMMENTI