Spider-Man: Homecoming, Stan Lee commenta nuovamente i rumor sul ruolo di Zendaya

Settembre 2, 2016 di Luigi Parentela

Intervistato al Fan Expo Canada dello scorso weekend, Stan Lee ha parlato di Spider-Man: Homecoming, esprimendo nuovamente il suo parere sui rumor che vorrebbero Zendaya nel ruolo di Mary Jane Watson.

«Penso che sia una grande idea. Sinceramente, vorrei averci pensato io. Non vedo l’ora di vedere quella ragazza, non vedo l’ora di vedere quel film, e penso che il pubblico lo amerà».

Insomma, anche il grande Stan sembra essere contento della scelta. Vi ricordiamo che, attualmente, sono solo rumor non confermati ufficialmente, e per ora non abbiamo indizi sulla veridicità o meno dell’identità del personaggio interpretato dalla giovane attrice.
Zendaya - Mary Jane Watson
Che ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti, e non dimenticate di seguire le pagine Universo Cinematografico Marvel e Talky Movie su Facebook per rimanere sempre aggiornati su tutte le novità dal mondo Marvel!
Diretto da Jon Watts (Clown, Cop Car), Spider-Man: Homecoming arriverà nelle sale cinematografiche italiane il 6 Luglio 2017.
Le riprese sono attualmente in corso ad Atlanta.
Nel film torneranno Tom Holland (Peter Parker/Spider-Man), Marisa Tomei (Zia May) e Robert Downey Jr (Tony Stark/Iron Man) insieme alle new entry Jacob Batalon (Ned Leeds), Laura Harrier (Liz Allan), Tony Revolori (Flash Thompson), ZendayaAngourie Rice (Betty Brandt), Bokeem Woodbine (Herman Schultz/Shocker), Michael Chernus (Riparatore), Michael Keaton (Avvoltoio),Donald Glover, Michael Barbieri, Jona Xiao e Kenneth Choi.
La pellicola non racconterà nuovamente le origini del personaggio, ma si concentrerà sulla difficoltà di Peter Parker di conciliare gli impegni scolastici con le responsabilità da supereroe.
Verrà co-prodotto da Kevin Feige, dei Marvel Studios, e da Amy Pascal, della Sony Pictures, che insieme collaboreranno per creare una nuova direzione creativa per l’Uomo Ragno.
La Sony Pictures continuerà a finanziare e distribuire i film della saga e sarà ancora proprietaria dei diritti di sfruttamento del personaggio, mantenendo il controllo creativo finale.
Leggi anche:

COMMENTI