Solo: A Star Wars Story, disastro al box-office è il peggior debutto per la saga

Maggio 27, 2018 di Thomas Cardinali

Woody Harrelson è Tobias Beckett in una immagine del trailer di Solo: A Star Wars Story

“Solo: A Star Wars Story” rischia di essere il primo grande flop non solo della Disney, ma dell’intera storia della saga almeno per quanto riguarda il box-office. I numeri all’apertura sono impietosi.
Quando Disney ha acquistato la Lucasfilm nel 2012 per 4,05 miliardi di dollari ci sono state dubbi vista l’alta cifra che però è stata già ampiamente ripagata dai 4,46 miliardi al botteghino globale dei primi tre film della nuova era. L’attesa per “Solo: A Star Wars Story” era fortissima (leggi la nostra recensione) e già le prime stime erano piuttosto fredde, anche se in linea con Rogue One. La realtà è stata che il nuovo spin-off della saga di Star Wars ha raccolto in patria nei primi tre giorni 83,3 milioni di dollari, con la proiezioni di 101 aggiungendo il Memorial day di lunedì.

I dati sugli esordi degli Star Wars made in Disney, “Solo: A Star Wars Story” è il peggiore

Questo è  di gran lunga il debutto nazionale più basso per un film di Star Wars nell’era Disney, ma è clamorosamente inferiore anche ai prequel di George Lucas e superiore a quelli della trilogia classica solo per ovvi motivi dato che ai tempi del primo storico Guerre Stellari l’apertura era stata ridotta a poche sale, salvo poi espandersi a macchia d’olio. In effetti, tutti e tre i precedenti film di Star Wars della Disney hanno reso di più nei loro weekend di apertura domestici rispetto al debutto di Solo in tutto il mondo.
Esordio drammatico per “Solo: A Star Wars Story” anche in rapporto ai prequel e alla trilogia classica

Un risultato ancora più “drammatico” per “Solo: A Star Wars Story” a livello internazionale con appena 65 milioni di dollari che portano il totale a neppure 150 milioni di dollari, meno della metà rispetto al debutto globale di Deadpool 2 arrivato ad oltre 300 milioni di dollari.

Vai a pagina 2 per leggere i motivi del flop di “Solo: A Star Wars Story”!


La Disney ha commesso il tragico errore di far uscire “Solo: A Star Wars Story” a soli 6 mesi da Star Wars VIII, perdendo di fatto lo slot di dicembre che tanto redditizio si era dimostrato. L’uscita ibrida di fine maggio per non scontrarsi confilm costato 250 milioni di dollari è stato distribuito con una strategia suicida.

L’equipaggio di Solo: A Star Wars Story potrebbe tornare con un sequel

Solo: A Star Wars Story” è diretto da Ron Howard e vede Alden Ehrenreich nei panni del giovane Han Solo, in squadra con l’immancabile Chewbacca (Joonas Suotamo). Gli altri protagonisti sono Paul Bettany, che abbiamo avuto modo d’intervistare sul suo ruolo e l’amore per la saga.
Ecco la sinossi ufficiale di Solo: A Star Wars Story:

“Salite a bordo del Millennium Falcon e mettetevi in viaggio verso una galassia lontana lontana in Solo: A Star Wars Story, una nuova avventura con la più celebre delle canaglie spaziali. In mezzo a rocambolesche fughe nei meandri di un oscuro e pericoloso mondo criminale, Han Solo incontra il suo fedele co-pilota Chewbacca e il giocatore d’azzardo Lando Calrissian, in un viaggio che segnerà il destino di alcuni degli eroi più improbabili della saga di Star Wars”.

“Solo: A Star Wars Story” è nelle sale italiane dal 23 di maggio.

COMMENTI