Lino Guanciale: Da L’Allieva a La Porta Rossa, tutte le fiction con l’attore

Settembre 20, 2019 di Sara Scrive

Lino Guanciale è ormai un volto familiare al pubblico della lunga serialità televisiva italiana, ecco una classifica con tutte le fiction da lui interpretate.

Ormai viene chiamato il “re Mida” della fiction perchè tutte le produzioni che lo vedono coinvolto sono sempre ai primi posti per share e ascolti. Il suo volto è associato costantemente alla Rai ed è l’unico ad avere ben tre progetti ancora in corso. La sua è una vita sul set, ma qual è la fiction migliore di Lino Guanciale?

In attesa di vederlo di nuovo in tv per “Il commissario Ricciardi” di seguito vi riproponiamo una lista dei progetti televisivi che vedono Guanciale coinvolto e che se non avete mai visto vi consiglio vivamente di recuperare!

Che Dio ci aiuti (2013-2017)

Suor Angela, ex carcerata che ha cambiato completamente vita, dimora nel Convento degli Angeli di Modena, che rischia di chiudere per mancanza di vocazioni. Decide allora di trasformare il convento in un convitto universitario, con tanto di bar. Questa nuova situazione trasforma il convento facendolo diventare il centro principale della città, oltre che teatro delle storie di tutti i giovani ragazzi che entreranno a farne parte. In questa fiction Lino Guanciale veste i panni di Guido Corsi ex avvocato di successo, professore universitario e uomo colto e intelligente, amante della lettura e della cultura in generale.

La dama velata (2015)

Siamo in Trentino, all’inizio del ventesimo secolo e Clara, figlia del conte Vittorio Grandi, viene cresciuta in campagna dai contadini della tenuta di San Leonardo, lontana dal padre che la incolpa per la perdita della moglie. Ma un giorno Vittorio decide di ricondurla a Trento: ha trovato un marito per Clara, dalla quale desidera avere un nipote ed erede. Clara, portata via dalla sua terra e dai suoi affetti, si trova imprigionata in una casa dove sua zia Adelaide e il cugino Cornelio tramano contro di lei sin da quando era nata. Ad interpretare il figlio del Conte Fossà, donnaiolo, pieno di debiti e con passato oscuro sarà proprio Lino Guanciale.

Il sistema (2016)

Il Maggiore della Guardia di Finanza è deciso a fare chiarezza sul caso suicidio del fratello, entrato in un pericoloso giro di usurai. Partendo da questo evento, l’uomo si imbatte in un sistema di criminalità organizzata che lo porterà ad esporsi al rischio a sua volta.

Fingendosi un imprenditore per entrare in contatto con l’azienda nella quale il fratello lavorava, Alessandro incontra Daria (Gabriella Pession), la contabile del gruppo criminale.

Ne “Il Sistema” Lino Guanciale è il sottotenente Michele Grandi.

Non dirlo al mio capo (2016-in corso)

Lisa Marcelli (Vanessa Incontrada) è una vedova con due figli a carico e oltre a non avere un lavoro, si ritrova piena di debiti a causa del marito che fra l’altro la tradiva. Ha studiato giurisprudenza, ma nella vita ha sempre fatto la mamma.

Un giorno si ritrova ad un colloquio per lo studio Legale di Enrico Vinci (Lino Guanciale), un giovane avvocato che ha studiato all’estero e ha sempre lavorato a Milano, ma è tornato a Napoli dopo aver ereditato lo studio di suo padre, che si è ammalato. Ama le belle macchine e le belle donne, è avverso alle relazioni stabili e, soprattutto, odia i bambini.

Così Lisa decide di nascondere i due figli per essere assunta e ci riuscirà, ma vivrà con il timore che lui possa scoprirlo e di conseguenza licenziarla.

L’allieva (2016-in corso)

Secondo ruolo da protagonista in questa fiction, Lino Guanciale interpreta CC personaggio nato dalla penna di A. Gazzola, autrice della saga di romanzi “L’Allieva“.

Alice è una giovane laureanda in medicina che non sa ancora quale specializzazione prendere, né cosa fare veramente della sua vita. La morte della badante di sua nonna, accaduta in circostanze poco chiare, le farà scegliere la medicina legale. Proprio CC, Claudio Conforti, il carismatico, sarcastico e affascinante medico legale sarà il diretto superiore di Alice e la seguirà, fra un omicidio e l’altro, fino al conseguimento del suo dottorato.

La porta rossa (2017-in corso)

Siamo a Trieste e Leonardo Cagliostro (Lino Guanciale) nella fiction “La Porta Rossa” è un commissario di polizia che spesso agisce per conto suo e senza rispettare le regole, proprio come quando, ricevuta una soffiata, decide di andare da solo in un capannone dove potrebbe arrestare il Messicano, pericoloso narcotrafficante che sta spacciando la Red Ghost. La sua missione però fallisce nel momento in cui viene colto di sorpresa da un pericolo ben peggiore che, oltre ad ucciderlo, minaccerà anche sua moglie Anna, da poco in dolce attesa.
Cagliostro, proprio per essere morto con ancora molte faccende in sospeso, non riuscirà a varcare la “Porta Rossa” e quindi resterà sulla terra come fantasma.

Con l’aiuto di Vanessa, giovane ragazza con poteri sensitivi, cercherà di scoprire l’identità del suo assassino e quindi salvare sua moglie e sua figlia.

Voi cosa ne pensate? Avevate visto tutte queste fiction? Qual è la migliore secondo voi? Ditecelo nei commenti!

COMMENTI