venerdì , 19 Luglio 2019
Laura Ciriaco: Esce “Macerie”, dedicato all’Aquila

Laura Ciriaco: Esce “Macerie”, dedicato all’Aquila

Laura Ciriaco torna con il nuovo singolo. Si intitola “Macerie”, ed è dedicato al terremoto di dieci anni fa all’Aquila.

A distanza da dieci anni dal terremoto che ha colpito l’Aquila, sabato 6 aprile esce “Macerie“. E’ il nuovo singolo della cantautrice abruzzese Laura Ciriaco e, in contemporanea, esce il videoclip.

Il singolo richiama la natura, la terra e l’aria attraverso suoni rivisti in una chiave elettro-pop. Scritto dalla stessa Laura Ciriaco, insieme a Stefano Paviani e Andrea Tripodi, la cantautrice dichiara: “Ero seduta con Stefano sulle scale di una casa a Pescara e con Andrea in salotto che suonava il piano. Parlavamo delle nostre esperienze di vita, dalla più bella alla più brutta e arrivammo inevitabilmente a parlare del 6 aprile 2009 come l’esperienza che mi cambiò per sempre; raccontai a Stefano tutto, le persone perse, le immagini dei primi istanti ma anche come poi affrontammo la situazione nei mesi e negli anni seguenti… Le parole di Stefano furono “Ne vuoi parlare? Vuoi che lo raccontiamo?” E io dissi “Si, ma non voglio che sia un brano triste, voglio raccontare come io, la mia famiglia, i miei amici e la grande maggioranza degli abruzzesi abbiamo vissuto e affrontato l’evento, voglio la Forza, in questo brano.

Laura Ciriaco – “Macerie” | VIDEO

Il video, la cui regia è di Brace Beltempo, è stato girato nella città de l’Aquila. “Abbiamo cercato di mostrare alcuni dei luoghi simbolo della città (piazza Duomo; Il castello, la fontana luminosa), che sono luoghi che io ho vissuto e frequentato per anni, quando frequentavo l’università a l’Aquila dove mi sono poi laureata, post sisma in una sede provvisoria nel 2013. Una parte del video è stata girata nel comune di Fagnano Alto. Il comune natale di mio nonno (che compare nell’ultimo frame del video e che oggi ha 95 anni. Il fato vuole che il giorno del compleanno di mio nonno sia proprio il 6 aprile). qui ho passato tutte le estati della mia vita ed è anche dove vivevo quando frequentavo l’università. Tutti i miei ricordi più belli dell’infanzia e dell’adolescenza sono legati a quei luoghi e ancora oggi appena posso “scappo” lì per ricaricare le batterie”.

About Enzo Bellini

Enzo Bellini, classe 1998. Appassionato della musica a 360°, ambisco a diventare critico musicale, oltre che giornalista.

Check Also

Paolo Meneguzzi

Paolo Meneguzzi: Che fine ha fatto l’idolo degli anni 2000?

Paolo Meneguzzi, icona indiscussa della musica italiana degli anni 2000, è sparito da diversi anni. Che fine ha fatto? Inoltre ha annunciato il nuovo singolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *