Johann Sebastian Bach: Google celebra l’anniversario con un Doodle dotato di I.A.

Marzo 21, 2019 di Riccardo Ruzzafante

Nel giorno del 334° anniversario della nascita di Johann Sebastian Bach, Google ha pubblicato un Doodle celebrativo che permette di creare una melodia e di armonizzarla con l’I. A.

Johann Sebastian Bach è unanimamente considerato uno dei compositori più importanti della storia della musica occidentale. La creazione di armonie complesse, valorizzate dall’uso del contrappunto (ovvero linee melodiche indipendenti che si intrecciano) sono stati i fondamentali del suo stile, che combinava la formazione tedesca e la tendenza italiana del periodo, in particolare le opere di Vivaldi. Le sue opere non godettero di grande fama durante la sua vita, perché uno stile così complesso e particolare mal s’addiceva al grande pubblico.

Sarà un compositore e direttore d’orchestra del secolo successivo, Felix Mendelssohn, a segnare la svolta. L’esecuzione della “Passione secondo Matteo” di Bach farà sì che uno dei massimi esponenti del barocco venga conosciuto ed apprezzato anche dai non musicisti.

La schermata interattiva del doodle
La schermata interattiva del doodle dedicato a Johann Sebastian Bach (Magenta Tensorflow)

Il Doodle dotato di I.A.

Da ormai diversi anni i Doodle Google hanno raggiunto un livello di complessità altissimo: dalle semplici animazioni degli esordi, si è arrivati a complessi loghi interattivi. Tra gli esempi musicali, la chitarra interattiva per celebrare Les Paul, il video su Freddie Mercury nei suoi vari travestimenti, il sintetizzatore per Moog.
Con il doodle di Bach, creato per celebrare il 334° anniversario della sua nascita, il nuovo salto di qualità. Il logo è uno spartito e permette di creare nuove melodie cliccando sul pentagramma. E qui subentra la novità, l’intelligenza artificiale: nel suo database risiedono 306 melodie del compositore, e basandosi su di esse l’I.A. armonizza le composizioni degli utenti. Il risultato sarà una breve melodia armonizzata secondo lo stile di Bach. Il doodle sta riscuotendo un successo incredibile, tanto che Larry Page e Sergey Brin hanno annunciato che resterà disponibile anche nel futuro.

COMMENTI