Doctor Who: Tornano i Judoon nella dodicesima stagione

Maggio 23, 2019 di Cynthia Fiorillo

Doctor Who 12

Nei prossimi episodi di Doctor Who rivedremo alcuni degli storici nemici del dottore: i Judoon.

Il ritorno di Jodie Whittaker nei panni del Dottore nella dodicesima stagione di Doctor Who porterà con sé non solo i compagni che negli ultimi episodi l’hanno accompagnato in questo viaggio, ma anche i Judoon, i suoi brutali nemici.

Più di dodici anni dopo la prima comparsa sugli schermi televisivi, nel 2007 nell’episodio “Smith e Jones”. Terrorizzarono sulla luna il Decimo Dottore (David Tennant) e Martha Jones (Freema Agyeman). I Judoon sono extraterrestri con la testa da rinoceronte, poliziotti intergalattici, brutali nella loro precisa applicazione della legge. La notizia ufficiale del loro ritorno nella prossima stagione di Doctor Who è stato correlato da alcune foto dal set.

https://twitter.com/bbcdoctorwho/status/1130926244801974273

Le riprese della dodicesima stagione sono ormai iniziate, sebbene non vedremo nuovi episodi fino al 2020. Al momento il cast è impegnato a Gloucester proprio con i ciak dell’episodio con i Judoon, in cui reciterà anche Neil Stuke.

No! Sho! Blo! I Judoon stanno tornando di corsa in Doctor Who in piena forza, e le strade di Gloucester non sono sicure. Se qualcuno ha qualcosa da nascondere, confessi ora. I Judoon non prendono prigionieri e non si fermeranno davanti a nulla per compiere la loro missione! Tutta la squadra è contenta e spaventata in egual misura per accoglierli: una delle tante sorprese che abbiamo in serbo per gli spettatori della prossima serie. E siamo al settimo cielo di dare il benvenuto al meraviglioso Neil Stuke come guest star. Non vediamo l’ora di mostrarvi cosa succede quando il suo percorso si incrocia con il Tredicesimo Dottore.

Sono le parole dello showrunner Chris Chibnall.

Ti potrebbe anche interessare: Michelle Gomez sostiene il fandom 

Per ulteriori news ed aggiornamenti sul mondo delle serie tv continuate a seguirci anche su Talky Series e sulla pagina Facebook Italiana di DoctorWho Ita.

COMMENTI