Claudia Gerini intervista “Sarò in Dibaolik, a novembre giriamo Suburra 3″ | Esclusiva

Settembre 29, 2019 di Thomas Cardinali

Claudia Gerini ha ritirato il premio alla carriera al Fiumicino Film Festival e, oltre che della sua carriera, ci ha rilasciato anche alcune dichiarazioni sui progetti futuri tra cui l’atteso Diabolik dei Manetti Bros. e la terza stagione di Suburra.

Claudia Gerini ha inaugurato la seconda edizione del Fiumicino Film Festival ritirando il premio alla carriera Leonardo Da Vinci e partecipando ad un incontro col pubblico. Un’attrice straordinaria che si è messa a nudo con l’ironia che l’ha sempre contraddistinta. Una chiacchierata a 360 gradi tra il passato., il futuro e i progetti che la aspettano. Nel ritirare la statuetta, firmata dall’artista Massimo Sirelli,  Claudia Gerini ha dichiarato: “Il viaggio è la vita. Ogni volta che parti devi essere predisposto a guardare con nuovi occhi. Ogni partenza rappresenta un atto di coraggio, si esce dalla propria zona di comfort e si va verso una nuova conoscenza di sé stessi, oltre che di nuove culture. Ti aiuta a crescere”

Alla domanda ‘in che viaggio della tua vita ti trovi e come ti vedi tra dieci anni’ l’artista ha affermato: “Sono in un viaggio esplorativo, le cose cambiano di continuo e il mio animo è sempre quello di mettermi in gioco, non conosco paure e sono una che si butta tantissimo. Mi piace sfidarmi. Mi guardo indietro e vedo che ho fatto tanto nel mio lavoro. Non ho ancora lavorato con i fratelli Taviani, Paolo Virzi e Ferzan Ozpetek. Dico sempre che il meglio deve ancora arrivare. Mi piacerebbe interpretare una spia o un personaggio storico con potere. Tra dieci anni mi vedo su una barca a vela”.

Uno dei viaggi più importanti della sua carriera è stato quello di “Viaggi di Nozze”, in cui Claudia Gerini ha realizzato il sogno di bambina di recitare con Carlo Verdone: “Sono una sua grandissima fan da quando ho sette anni. Feci il casting per Perdiamoci di vista, lui cercava la sorella di Asia Argento e raccontai a tutti del provino. Tutti sapevano la mia passione di Carlo, sapevo tutti i suoi film a memoria. Lui è un uomo timido e riservato, lui mi disse subito che avevo una faccia interessante e ne avremmo riparlato in futuro perché per quel film non andavo bene. Un anno e mezzo dopo feci uno spettacolo al teatro Colosseo e lui venne a vederlo, la platea era piccolissima ed io ero molto emozionato. Era un dramma, ma lui venne in camerino e mi disse che cercava una coatta per il suo nuovo film. Abbiamo fatto una lettura e li è partito Viaggi di Nozze. Forse Ivano e Jessica sono nel cuore della gente perché sono puri e fanno ridere. Carlo è amato dal pubblico dagli anni ‘80 ad oggi, è raro trovare un autore così attento alle debolezze umane del suo paese. Lui ha ritratto l’Italia attraverso i suoi eroi negativi”.

Il tema del FiumicinoFilmFestival è il viaggio e Claudia Gerini ama moltissimo viaggiare, specialmente in barca a vela: “Io ho una passione smodata per la barca a vela, è stupenda. Non la so portare e ho bisogno sempre di uno skipper, magari sapessi farlo… Le mie più belle vacanze le ho fatte in barca a vela. Mi da un senso di libertà, di poesia, il mare mi fa sentire padrona del mondo. Il silenzio, la pace, è qualcosa di davvero bello”.

 

Sui suoi progetti futuri c’è sicuramente tanta curiosità per Diabolik dei Manetti Bros e le riprese della terza stagione di Suburra: “Sarò nel film, ma non posso dirvi in quale parte. Sicuramente sarò sempre dalla parte giusta (ride ndr). Fare Eva Kent? Beh io sarò sempre Eva Kent, l’ho fatta per Zampaglione e non ho mai pensato di rifarla per i Manetti. Le parti non  si chiedono, si ricevono. Consigli per Miriam Leone? Non ne ha bisogno, è un’attrice straordinaria. Al momento mi sto riposando, ma durerà poco. A novembre torneremo sul set per Suburra, ma non posso dirvi nulla perché ancora non ho ricevuto le prime pagine della sceneggiatura e anche io sono davvero molto curiosa di cosa succederà”.

COMMENTI