Carlos Santana: il creatore del latin pop compie 70 anni

Luglio 20, 2017 di Thomas Cardinali

Tanti auguri a Carlos Santana, indimenticabile ideatore del genere latin pop, che oggi spegne 70 candeline. La sua musica però, non conosce i segni del tempo. 
Carlos Augusto Alves Santana nasce ad Autlàn de Navarro il 20 luglio 1947 e con lui nasce anche l’inconfondibile e intramontabile genere del latin pop: suoni latini, chitarra rock, evocazioni jazz.
Da buon messicano che si rispetti, Carlos Santana si fa le ossa come lavapiatti e musicista di strada, partecipando a serate musicali nei club di Tijuana, città storica sul confine con la California, e cresce e si forma sotto l’influenza della Summer of Love di Sanf Francisco. Proprio durante un’esibizione in uno dei tanti locali sudamericani, il Fillmore West, viene notato e invitato a partecipare al Festival di Woodstock.
È il 1969 quando Carlos Santana raggiunge fama e successo, grazie alla partecipazione al Festival di Woodstock dove, per la prima volta, incanta il pubblico con le sue sonorità latine, rock e jazz al contempo sensuali ed esplosive. Da quel momento è una hit dopo l’altra: Oye como va, Evil Ways, Black Magic Woman. Carlos Santana e la sua band raggiugono in breve tempo le vette di tutte le classifiche.
Carlos Santana Live – Oye como va

Nonostante i ritmi latineggianti e il ruggito della sua chitarra siano in ogni brano il suo tratto distintivo, Carlos Santana non smette mai di cercare commistioni con il genere Jazz. Da questo suo innato interesse derivano le formidabili collaborazioni con grandi della musica Jazz come John McLaughlin e i componenti del quartetto di Miles Davis.
Dopo la grande ascesa, arriva la battuta d’arresto: anche Carlos Santana è costretto a conoscere il sapore amaro delle retrovie, degli anni di buio e di silenzio, lontani dalle scene e dalla musica.
Ma è già il 1999 quando il chitarrista sudamericano, inesauribile amante e produttore di musica, torna alla ribalta con l’album con lo consacra al successo una seconda volta, con ancora maggior eco della prima. È l’anno di Supernatural, il disco delle grandi collaborazioni, di duetti con colossi della musica quali Eric Clapton, Lauryn Hill, Manà. I singoli di quell’album, Corazon Espinado, Maria Maria, a distanza di anni, risuonano ancora su tutte le radio
Carlos Santana live – Corazon Espinado

È proprio questa la forza della musica di Carlos Santana: la sua valenza transgenerazionale e la sua originalità che le consente di resistere al passare del tempo e ai mutamenti di genere. La sensualità e il calore delle sue note continueranno a infiammare gli animi ancora per moltissimo tempo.

COMMENTI