Zayn Malik: esce anche in Italia la sua autobiografia

Novembre 2, 2016 di Francesco Arcudi

Nel libro in uscita per Rizzoli il cantante menziona appena gli One Direction
Verrà pubblicata domani, giovedì 3 novembre, in Italia, l’autobiografia di Zayn Malik. In ZAYN: L’autobiografia ufficiale”l’artista non menziona alcune delle personalità che hanno fatto parte della sua vita e della sua carriera: gli One Direction (Harry Styles, Niall Horan, Liam Payne e Louis Tomlinson) e il fidato Simon Cowell.  La formazione degli One Direction – lo ricordiamo – risale ad una fortunata partecipazione a X Factor UK: i cinque ragazzi si erano presentati da solisti alle audizioni e sono stati uniti in una band da Simon Cowell, giudice ed ideatore del format, che ne ha preso a cuore le sorti.
 
Harry Styles, Niall Horan, Liam Payne, Louis Tomlinson e Zayn Malik hanno intrapreso da quel momento un interessante percorso nel mondo della musica con il nome One Direction con conseguente successo travolgente che li ha resi vere star di calibro mondiale. Concerti sold out, palchi condivisi e più di quattro anni di vita trascorsi insieme, nel segno della stessa musica, forse non sono abbastanza per Zayn Malik che ha deciso di escludere i nomi degli altri componenti della band dalla sua autobiografia. Appare invece il nome della band: “One Direction” torna più volte nel testo ma da parte del cantautore sembra esserci la volontà di escludere ogni rapporto affettivo con i suoi ex compagni di band.
1462528616_maxresdefault
Simon Cowell, invece, è completamente assente. In ZAYN: L’autobiografia ufficialenon viene raccontato l’incontro con il “papà” artistico del gruppo nel quale Malik ha mosso i primi passi così come non viene in alcun modo trattato il rapporto con lui e la sua incidenza nei primi progetti discografici della band. Non sembra che i rapporti tra Zayn Malik e gli alti siano stati compromessi dall’abbandono del gruppo, tuttavia molte fan – le stesse che hanno avuto già la possibilità di leggere la biografia integralmente – sono sorprese nel non aver trovato neanche un trafiletto riservato a quell’amicizia, all’epoca indissolubile.
zm
Nel suo primo libro autobiografico, Zayn Malik spiega però cosa lo ha portato a lasciare gli One Direction – nel 2015 – e perché è stato portato ad intraprendere la carriera solista nonostante il successo planetario ottenuto al fianco di Harry Styles, Niall Horan, Liam Payne e Louis Tomlinson. L’attività con gli One Direction per Zayn è stata “un’esperienza incredibile a sé stante ed è una parte di me, una parte integrante della mia storia”. Non negherà mai il passato, né si pente di essere entrato a far parte del quintetto che gli ha stravolto la vita dandogli la possibilità di realizzare il suo sogno: ha avuto la possibilità di incontrare fan incredibilmente speciali e di condividere con loro una parte importante del suo percorso nel mondo della musica ma ad un certo punto ha sentito il bisogno di andare avanti da solo.

“Non negherò mai questo grande aspetto della mia vita. Ho avuto modo di incontrare fan incredibili, e non riesco mai a ringraziare tutti abbastanza per l’amore ed il sostegno che mi hanno dato durante i tempi buoni e cattivi”.

Sono queste le parole che Zayn dedica ai fan. Tuttavia accenna a disturbi alimentari che ha accusato proprio con gli One Direction e spiega:

“Quando rivedo le mie immagini del novembre 2014 mi rendo conto di quanto stessi male. Era una cosa seria, anche se non me rendevo conto”.

ZAYN: L’autobiografia ufficiale è edito da Rizzoli: nelle 288 pagine con copertina rigida in vendita al prezzo di copertina di 16,99 eur0 troverete la vita di Zayn Malik, raccontata con un’onestà disarmante.
 

COMMENTI