X Files 11×04: una risata ci seppellirà (SPOILER)

Gennaio 29, 2018 di Michele Li Noce

x files

L’episodio 4 di X files ci porta dentro un vortice di mistero, umorismo, satira politica e citazioni autoreferenziate che trascinano gli spettatori a una scelta netta: “Schifo assoluto” o “piccolo capolavoro”.

Darin Morgan e X files.

Chi sta criticando l’episodio di X Files sapendo che allo scranno degli scrittori c’era Darin Morgan è un’ipocrita. Per tutti gli altri, posso dire che questa puntata è stata una specie di avventura ai confini della realtà umoristica cui una serie di per sé seriosa come X Files poteva giungere.

X files 11×04. Reggie Something.

Darin Morgan come accade spesso, ha drogato tutta la Writer’s Room e con la complicità di Duchovny e Anderson ha messo su il suo solito episodio senza logica, senza senso (almeno in apparenza) e senza alcun legame con la storyline principale. I puristi potrebbero dire che una puntata simile ce la potevamo risparmiare, ma guardandola mi sono reso conto che arrivati alla stagione 11 e senza dimenticare l’episodio “La lucertola Mannara” della season 10, X files merita di avere episodi simili che alla fine non stonano.

Chiavi di lettura multiple.

Vedere Scully e Mulder alle prese con le farneticazioni di Reggie Something, ha concesso al folle Morgan di gigioneggiare fra citazioni esplicite di “Ai confini della Realtà” fino ad arrivare alla macchina di Ghostbusters con su scritto “Spotnitz” chiaro omaggio a Frank Spotnitz uomo X files da tempo immemore.

X files 11×04, Doppia citazione Frank Spotnitz su auto stile Ghostbusters!

Ma nella sostanza, senza aspettare di leggere i vari e numerosi Easter Eggs, vi posso anticipare che il nostro Reggie e il suo cartellino FBI erano presenti nell’episodio 2 della stagione corrente, come ci fa notare il sito Vulture , a riprova di un premeditato piano di Carter per portarci verso l’assurdo in chiave comica dell’episodio 4.
X files 11×04. Voi l’avevate notato?

Io però ho anche ricordato gli alieni “Silenti” di Doctor Who, quelli che ti fanno perdere la memoria non appena distogli lo sguardo da essi, non appena si è fatto riferimento al professor “Loro” uomo capace di distogliere le masse dai ricordi per pilotarli verso scelte inconsapevoli (vedi eleggere Trump).

Forrest Gump e Reggie Something.

Il divertente trucchetto di inserire Reggie all’interno di vecchi episodi di X files è un omaggio all’artificio con il quale Forrest Gump veniva inquadrato al fianco di Lennon o JFK e anche in questo caso l’effetto è davvero disorientante e divertente allo stesso tempo.

X files 11×04. Certo che non stanno male questi 3 insieme.

Con questo escamotage, abbiamo potuto per esempio rivedere in maniera riveduta e scorretta l’incontro di Scully con Mulder fino ad arrivare all’apoteosi dell’assurdo con la scena dell’incontro, quello tutto nuovo, con l’alieno attraverso cui Morgan impartisce una lezione di satira politica devastante.
“Abbiamo creato un muro invisibile per impedire voi umani di contaminare l’universo” Queste più o meno le parole del misterioso essere e come non ricordare l’intenzione di Trump di edificare un muro al confine con il Messico?

Effetto Mandela O Effetto Mengele?

Reggie e Mulder si scontrano sull terminologia di un  effetto che esiste davvero e cioè l’Effetto Mandela, ma per Reggie questo fenomeno ha il nome di Mengele, il medico nazista reo di aver condotto esperimenti  sui prigionieri dei campi di concentramento. In entrambi i casi le persone sono convinte di un fatto accaduto o di aver visto un film che nella realtà non esiste. E se questo episodio non è mai andato in onda e noi resteremo convinti di averlo visto?

X files 11×04. Effetto Mandela o Mengele? Mulder cerca un episodio inesistente de “Ai confini della realtà”

X files, conclusioni sull’episodio.

Difficile recensire questo episodio cercando di dargli significati alti o connessioni in chiave drammatica con l’intera serie o la singola stagione. Che ci piaccia o no, Darin Morgan ci propina un episodio che, sganciato dalla storyline principale, mette i protagonisti a contatto con la parte ludica e satirica altrimenti impossibile da toccare.

X files 11×04. Il misterioso Professor “Loro”,

Dove accade che una serie di così lunga percorrenza, sia capace di prendersi in giro o sia così ben compenetrata nel nostro quotidiano da proporci episodi autocelebrativi che ricordano autori, e sceneggiatori? Brian Huskey è stato davvero superlativo nell’interpretare l’uomo del mistero, che come da manuale del perfetto “uomo del mistero” non puoi che incontrare nel semibuio di un parcheggio.
X files 11×04. Difficile dopo un episodio simile…

Finale con protagonista Skinner che ovviamente tiene aperto il mistero su Reggie…l’agente FBI che ha lavorato agli X files e che il malvagio professor Loro ha fatto dimenticare a noi tutti.
Passo e chiudo.
 

COMMENTI