Wind Music Awards: i top e i flop della seconda serata dell’evento

Giugno 7, 2017 di Giulia Villa

Si è tenuta ieri sera la seconda e ultima serata in diretta dei Wind Music Awards 2017: vediamo insieme successi e problemi che hanno interessato questa puntata.
Ieri sera, Martedì 6 Giugno 2017, si è tenuta la seconda serata dei Wind Music Awards 2017 in diretta dall’Arena di Verona e in onda su Rai 1. L’evento quest’anno sarà diviso in ben tre puntate, perchè oltre a quelle in diretta che abbiamo visto (clicca qui per vedere l’elenco completo dei cantanti premiati quest’anno), ci sarà anche una terza serata condotta da Giorgia Surina e Federico Russo, che sarà trasmessa da Rai 1 in prima serata il 23 Giugno 2017.
wma2017
Vediamo intanto insieme come è andata la seconda puntata dell’evento musicale che premia tutti i cantanti italiani che nell’ultimo anno si sono distinti per certificazioni ottenute con album e singoli (e anche per i risultati dei tour live). La serata ha avuto grandi punti di forza, ma anche qualche problemino (clicca qui per vedere i top e i flop della prima puntata).
I quattro flop della serata sono stati:
Apertura cancelli: probabilmente il problema ha toccato solo il pubblico presente all’Arena di Verona, però nella seconda serata i cancelli sono stati aperti molto tardi e, considerando anche le misure di sicurezza più restrittive che si sono attuate in seguito agli attentati degli ultimi giorni, il pubblico è entrato in Arena a pochi minuti dall’inizio dello spettacolo. Il risultato è stato che gli Imagine Dragons, ospiti internazionali della serata, si sono esibiti con un’Arena ancora abbastanza vuota e con molta gente ancora in piedi in cerca del proprio posto. Oltre al dispiacere di chi ha fatto ore di fila e poi ha perso l’inizio dello spettacolo, c’è stato sicuramente anche un brutto risultato visivo per gli artisti e per il pubblico da casa.
L'immagine può contenere: una o più persone e barba
Fabrizio Moro: quest’anno l’introduzione di una terza serata che andrà in onda in differita il 23 Giugno, ha causato qualche problema organizzativo e ha lasciato numerosi spettatori incollati davanti alla tv per attendere il loro cantante preferito che, però, non è mai arrivato. Oltre a questo però, il totale flop di ieri sera è stato programmare l’uscita di un artista come Fabrizio Moro alle 00:30, con un’Arena ormai semivuota e un pubblico stanco e in continuo movimento per cercare di raggiungere le uscite. Anche la presentatrice Giorgia Surina ha esaltato Moro annunciandolo, sottolineando le sue grandi doti di cantante e autore di testi anche per altri artisti. Il tutto quindi stride un pò con l’orario della programmazione della sua esibizione (Clicca qui per vedere in esclusiva il video della sua esibizione che in tv sarà trasmessa il 23 Giugno 2017)
J-Ax e Fedez: sicuramente meritavano di essere invitati per entrambe le serate, perchè sono stati tra gli artisti che hanno ritirato il maggior numero di premi per questo anno discografico. Quello che non è andato tanto giù è il fatto che per due sere consecutive abbiano cantato la stessa canzone “Senza pagare”.
L'immagine può contenere: una o più persone
 
I Modà: il gruppo si presenta all’Arena per ritirare il premio live per i risultati raggiunti con i concerti durante il 2016, ma non canta. Oltre alla delusione del pubblico a casa, penso a chi era presente ai Wind Music Awards direttamente in Arena solo per loro e li ha visti sul palco per un minuto.
I quattro top della serata sono stati:
Luciano Ligabue: il Liga si presenta per la seconda volta ai Wind Music Awards 2017 e scatena tutta l’Arena con un’interpretazione veramente energica di “Tra palco e realtà” (clicca qui per vedere il video dell’esibizione). Il rocker emiliano si è ripreso alla grande!
L'immagine può contenere: una o più persone e sMS
Nek: seconda serata all’Arena anche per Nek, che questa volta sale sul palco con una sua hit storica. Bastano le prime note di “Laura non c’è” per far alzare tutto il pubblico in piedi e per scatenare l’Arena. Un bel ritorno al passato.
Il Volo: dopo le critiche ricevute il giorno prima per un ipotetico playback dei tre artisti, il Volo sale sul palco sotto una pioggia battente e incanta l’Arena di Verona con un’esibizione emozionante del loro grande successo “Grande Amore” (clicca qui per vedere il video della loro esibizione)
L'immagine può contenere: una o più persone, persone in piedi e concerto
Thomas: nonostante i suoi 17 anni e il successo arrivato da pochissimo, il giovane talento della scuola di “Amici 16” è riuscito veramente a dominare il palco dei Wind Music Awards con il suo brano “Normalità” tratto dal suo album che, in tempi da record, ha ottenuto la certificazione d’oro e lo ha portato fino all’Arena di Verona.
L'immagine può contenere: una o più persone
 

COMMENTI