Valerio Scanu: le 10 canzoni dell’artista che dovete conoscere

Aprile 8, 2017 di Marina Meloni

Oggi omaggiamo, nella nostra rubrica, un artista completo, con uno dei fandom più organizzati e affezionati del panorama musicale italiano: Valerio Scanu.
Un po’ penalizzato per la sua provenienza da un talent, Valerio ha comunque molte esperienze alle spalle: canta da quando aveva 8 anni, nel 2002 ha vinto “Bravo Bravissimo”. Oltre a cantare, Valerio scrive e si autoproduce. Vediamo dunque 10 brani di Valerio che non potete non conoscere.
CHANCES
Incisa anche in italiano col titolo di “Due stelle”, “Chances” è la traccia numero 7 di “Parto da qui”.

Another love song
I keep it floating through my mind
I feel the distance makes me cry every time
I made my mistakes empitiness
keeps burining deep inside I try to smile
but the pain’s too big for me ho hide
A chance to be a chance to love
a chance to feel a chace to take away my words
I’d give my heart to feel your arms again
should’ve seen should’ve trought
should’ve opened up my eyes for the love we had
I hope to feel again
There’s no way back now
you shook me upo you shook me down
you eyes are turning
no reflection to be found of me
I made mistakes
your words repeating but your love for me has died
A chance to be a chance to love
a chance to feel a chace to take away my words
I’d give my heart to feel your arms again
should’ve seen should’ve trought
should’ve opened up my eyes for the love we had
now there’s nothing left
don’t you see that I love you
sleepless nights killing me
you hold me in my dreams give me a sign
do you still think I’m real
for the love we had
now there’s nothing left
don’t you see that I love you


SE È VERO CHE CI SEI
Brano contenuto in “Così diverso”, ne proponiamo una versione introdotta da un monologo recitato da Valerio stesso, per un’interpretazione suggestiva di un brano intenso.

Le distanze di un amore
questa notte fanno male
con milioni di parole
buttate nel vento.
Le paure di un amore,
le dovremmo superare
devi solo controllarle
per poi liberarle.
L’anima la sento ma
non sento il tuo calore,
persi dentro il suono della pioggia
che ora cade, metro dopo metro
ti nascondi dal mio cuore
ad ogni passo c’è un muro da saltare.
Se è vero che ci sei, provo a vendere
i miei sogni per i tuoi..
se è vero che ci sei
non illudermi se sai che te ne andrai
adesso che ci sei,
prova a stringermi adesso che ci sei
se è vero che ci sei.
La costanza di un amore
scalda il sole anche di notte
con milioni di persone che
vagano sole…alza gli occhi al cielo
sono qui, mi puoi vedere
bagno le tue mani con il pianto a crepacuore
tutto quel che voglio è di vederti ritornare
fuori dal mio raggio tu non mi tradire.
Se è vero che ci sei, prova a vendere
i tuoi sogni per i miei..
se è vero che ci sei non distruggermi
se è vero che mi vuoi prova a stringerti
adesso che ci sei…
L’anima la sento ma
non sento la tua voce,
vivo nel silenzio che alimenta il mio dolore
vieni qui,ora sconvolgimi
come ghiaccio scioglimi!
Se è vero che ci sei compra in scambio
i sogni miei…se è vero che ci sei
non distruggermi adesso che ci sei.
Se è vero che ci sei
ANCORA PER ME
Il brano è contenuto in “Lasciami entrare”. Un testo profondo, una dedica d’amore che nell’interpretazione chitarra e voce fornita da Valerio durante il tour del 2015 riempie d’emozione l’atmosfera.
 Mi trovo solo in una strada
E brucia dentro il sole che sorge a metà
Qui di noi due solo un ricordo
Che nel tramonto svanirà
Cade la pioggia su di me,
chissà se starà sfiorando anche te
Dopo di noi chi ci sarà?
Adesso ascoltami.Con te, stasera,
si spengono le luci ormai
E il buio avvolge il meglio di noi
Vorrei stasera
riempire tutto il vuoto che dai
Riaverti ancora per me, ancoraForse è vero sai, io ho sbagliato
Ogni risveglio ormai è un’inquietudine
E senza te, cerco te,
voglio te, voglio solo te
Adesso dimmi se vuoi
che resti solo un’illusione
Che tanto qui resto solo, in attesa di teCon te, stasera
si spengono le luci oramai
E il buio avvolge il meglio di noi
Vorrei, stasera
riempire tutto il vuoto che dai
E averti ancora per me, ancora,
ancora.Con te, stasera
si spengono le luci oramai
La luna accende il cielo per noi
Vorrei stasera, sentire tutto l’amore che dai
Riaverti ancora per me, ancora
ancora.

LA MIA FACCIA NUOVA
Il brano è contenuto nel suo ultimo album, “Finalmente Piove”, e come recita l’introduzione all’inizio del brano nel tour, celebra l’amore in tutte le sue forme, senza limiti di età, sesso o razza.

Imperfetti
Tra sguardi d’inverno
Sbagliati al cospetto di un re
Il cuore resta fermo
Sporcato sotto un cielo incolore
Imperfetti
Il mondo non ci vuole
E sfugge allo specchio i suoi difetti
Li copre di fango, spaventa il giudizio
Ma tu tienimi stretto
Stretto
E io resto con te
Con la mia faccia nuova
Per sognare al tuo fianco
Farci volare ancora
Adesso siamo liberi
Nessuna paura di noi
Ora resto con te
Non nascondo il mio viso
Il dolore fa spazio
A un amore sospeso
L’errore non l’hai fatto tu
Ma adesso non si cade più
Imperfetti
E’ rosso e forte il filo
Che tiene due anime vicino
Paure e domande distrutte dal soffio
Di tutto il sentimento
che un uomo porta dentro
E io resto con te
Con la mia faccia nuova
Per sognare al tuo fianco
Farci volare ancora
Adesso siamo liberi
Nessuna paura di noi
Ora resto con te
Non nascondo il mio viso
Il rumore fa spazio
A un amore sospeso
L’errore non l’hai fatto tu
Ma adesso non si cade più
Resta qui accanto a me
Tu cammina al mio fianco
Per il più grande salto
Ho bisogno di te
Io che resto con te
Con la mia faccia nuova
Per sognare al tuo fianco
Farci volare ancora
Adesso siamo liberi
Nessuna paura di noi
Ora resto con te
Non nascondo il mio viso
Il dolore fa spazio
A un amore sospeso
L’errore non l’hai fatto tu
Ma adesso non si cade più
Non si cade più

POLVERE DI STELLE
Uno dei singoli estratti dal cd “Valerio Scanu”, è un brano particolarmente apprezzato dai fan per l’intensità del testo e la melodia.

Tra sogni e desideri
dipingi il tuo domani
conservami un angolo
da cui osservare il mondo
Due punti dentro un quadro
due orme sulla sabbia
come spine dentro al cuore
parole che mi fanno male
arrivano dirette
così inaspettatamente
arrivano a spaccare
tutto così inutilmente
Quando all’improvviso passa un giorno in un momento
quando tutto sbriciola e ogni cosa perde senso
aiutami a comprendere le regole che l’universo illumina
di polvere di stelle
Quando all’improvviso scorre tutto tranne il tempo
quando il mondo è fuori e resto chiuso in un cassetto
aiutami a cambiare quelle regole che l’universo scioglierà
in polvere di stelle
Vorrei poterti dire
i miei piccoli segreti
li tengo in una tasca
pensieri che ti fanno male
arrivano diretti così inaspettatamente
arrivano a spaccare tutto così inutilmente
Quando all’improvviso passa un giorno in un momento
quando tutto sbriciola e ogni cosa perde senso
aiutami a comprendere le regole che l’universo illumina
di polvere di stelle
Quando all’improvviso scorre tutto tranne il tempo
quando il mondo è fuori e resto chiuso in un cassetto
aiutami a cambiare quelle regole che l’universo scioglierà
in polvere di stelle
aiutami a cambiare quelle regole che l’universo scioglierà
in polvere di stelle
Tra sogni e desideri
dipingi il tuo domani
conservami un angolo
da cui osservare il mondo.


RICORDATI DI NOI
Uno dei brani più conosciuti e apprezzati di Valerio, estratto dall’album “Valerio Scanu”

Ti ricordi quelle corse con il cuore in gola
Quando ti aspettavo all’uscita dalla scuola
Quando tutto ci sembrava non potesse mai finire.
Ti ricordi quando coricati sotto il sole
Quando un bacio interrompeva tutte le parole
Quando noi dall’alto uniti guardavamo il cielo
Non sapevamo che a volte
il destino decide per noi
Io non mi dimentico
dei sogni irraggiungibili
Degli attimi lunghissimi
a superare il vento
Io non ti dimentico
perciò non farlo neanche tu
ricordati dovunque sei
ricordami, ricordati di noi
Ogni tanto passo ancora sotto casa tua
E quando penso che il destino ti ha portata via
Il dolore spinge fuori le mie lacrime, credimi
Che mi manchi tanto adesso oggi come allora
Dimmi che non senti che l’anima tua vola
Ti respiro e tu mi sfiori impercettibile
Non lo sapeva il destino
che noi siamo più forti di lui
Io non mi dimentico
dei sogni irraggiungibili
Degli attimi lunghissimi
a superare il vento
Io non ti dimentico
perciò non farlo neanche tu
ricordati dovunque sei
ricordami, ricordati di noi
Io non mi dimentico
dei sogni irraggiungibili
Degli attimi lunghissimi
a superare il vento
Io non ti dimentico
perciò non farlo neanche tu
ricordati dovunque sei
ricordami, ricordati di noi
Di noi…


RONDINE

Tutto da perdere,
sono una rondine
contro le nuvole
ecco che volo via.
Non trovo più il
mio cuore povero
da quando tu
non sei più mia
ma ora plano verso te,
perdo lacrime leggere
gocce vuote che vorrei
pure più della neve
E se non potrò averti
credo oscurerò il cielo
ti cancellerò dai disegni dei bimbi
poi distruggerò il nido
dove siamo stati felici
sotto i portici vuoti di quella città.
Non ho più regole,
sfuggo dalle aquile,
chiudo le ali
e mi lascio cadere giù,
forse qualcuno poi mi salverà
ed io vorrei che fossi tu.
Poi risalgo verso te
lassù, in quell’angolo di mondo
dove immagino tu sarai
per volare, per stare al tuo fianco
Ma se non potrò averti
sai che oscurerò il cielo
ti cancellerò dai disegni dei bimbi
poi distruggerò il nido
dove siamo stati felici
sotto i portici freddi di quella città.
Ti aspetterò la,
non mi aspetto, no
miracolo, maforse non ho
quel motore spento
una foglia sarò, di un vento di marzo
Ma se non potrò averti
abbandonerò il cielo
ti cancellerò dai disegni dei bimbi
non proteggerò il nido dove
siamo stati felici
sotto i tetti spioventi
E se non potrò averi
credo incendierò il cielo
non annuncerò le stagioni ai fiori
Non ritroverò il nido
dove siamo stati felici
sotto i portici freddi di quella città.
NUTRITI DI ME
Altro brano presente nell’ultimo disco, “Finalmente piove”. Il testo sembra tratto da una fiaba, interpretazione magistrale come solo Valerio sa fare.
Questa è la nostra canzone
sussurrala piano son note d’amore
suadenti parole
questa è la vita di storie
sei sempre sul filo che tesse l’amore
cosciente e costretta da pensieri tuoi
ho passato più notti fuggendo
dall’alba di un tuo tramonto
ho passato più notti fuggendo
dall’alba di un nostro tramonto
Nutriti di me
lo senti il freddo che
fa in modo di abbracciarci
senza più un perché
nutrimi di te
ti sento mia perché
la notte è senza stelle
senza il mio perché
nutriti di me
lo sento dentro te
crescerà quel bisogno senza più un perché
nutrimi di te
io ne ho bisogno
e te vuoi vivere una vita
senza il tuo perché
Sento che manchi nell’aria
e perché sei la svolta ormai parte di me
sei la voce che placa l’angoscia di un tempo
e che ormai è stata spenta da te
dal primo sguardo hai vissuto con me
nelle mie notti il mio solo perché
quell’ansia dolce ci ha fatto comprendere
il senso e l’amore è venuto da sé
Nutriti di me
lo senti il freddo che
fa in modo di abbracciarci
senza più un perché
mutrimi di te
ti sento mia perché
la notte è senza stelle
senza il mio perché
nutriti di me
lo sento dentro te
crescerà quel bisogno senza più un perché
nutrimi di te
io ne ho bisogno
e te vuoi vivere una vita
senza il tuo perché
Nutriti di me
nutriti di me
RINASCENDO
Il brano, uno dei singoli estratti da “Finalmente piove”, è diventato il simbolo del legame forte tra Valerio e i suoi fan. Come recita il testo, “Ringrazio te per gli anni che hai saputo regalarmi, camminare sempre al fianco mio che facile non è mai stato. Per ogni inverno, ogni estate, trovarti sempre accanto al passo mio.”

E torneranno
Ritorneranno i sogni
Istanti da vivere ancora
Arriveranno giorni diversi
Albe nuove per noi
E non avremo più il tempo di guardarci indietro
E la paura cade
Non confina più il mio petto
Mi ritrovo a consegnarti
la promessa di un amore
Che rinnega le bugie
Ti sussurra dolcemente
io a te mi voglio arrendere
Ti prego non scappare via da qui da me
E ringrazio te per gli anni
che hai saputo regalarmi
Camminare sempre al fianco mio
che facile non è mai stato
Per ogni inverno ogni estate
trovarti sempre accanto al passo mio
Torneremo a custodirci
Saper rinascere dal fango
Dei codardi che vedrai
Resto fermo ad osservare
Che ogni inverno ogni estate
ti trovo sempre accanto al passo mio
Io non cedo perché
I forti sono forti fino a quando hanno coraggio
E non temo più la sorte
Intrepido la sfido
Non permetto più al destino
di decidere ancora
E ringrazio te per gli anni
che hai saputo regalarmi
Camminare sempre al fianco
mio che facile non è mai stato
Per ogni inverno ogni estate
trovarti sempre accanto al passo mio
Torneremo a custodirci
Saper rinascere dal fango
Dei codardi che vedrai
Resto fermo ad osservare
E ogni inverno ogni estate
ti trovo sempre accanto al passo mio
E se ci sei
Sì, se ci sei
Ancora
Abbandona gli inganni e le scuse
Senza farci male
E ringrazio te per gli anni
che hai saputo regalarmi
Camminare sempre al fianco mio
che facile non è mai stato
Per ogni inverno per ogni estate
Torneremo a custodirci
Saper rinascere dal fango
Dei codardi che vedrai
Resto fermo ad osservare
Che ogni inverno ogni estate
ti trovo sempre accanto al passo mio
Per ogni inverno per ogni estate
E ogni inverno, ogni estate
ti trovo sempre accanto al passo mio
E ogni inverno…


SENTIMENTO
Ultimo ma non ultimo, il brano con cui tutto è realmente iniziato e che permette a Valerio di mettere in risalto il suo talento e la sua voce in particolar modo. Rigoroso silenzio durante le esibizioni sul brano.

Semplicemente perché
questo amore mi taglia nel petto e poi va dritto al cuore
affondano in lacrime i miei pensieri
è forte il bisogno che ho
di amare te
L’amore che io ti darò
fa volare
più in alto del manto di nuvole che copre il sole
e ti raggiungerò e sarò nel vento
che fa incontrare ogni attimo
del tuo e del mio sentimento
le ombre che si toccano
la luce le dipingerà
preziosi desideri
che stretti a me terrò
poi ti racconterò
così per sempre sarai il fuoco che mi fa bruciare
sei la lente che accende per me il colore.
L’amore che io ti darò
fa vibrare
i nostri due corpi al ritmo di un unico cuore
e ti raggiungerò e sarò nel vento
che fa incontrare ogni attimo
del tuo e del mio sentimento
le ombre che si toccano
la luce le dipingerà
preziosi desideri
che stretti a me terrò
poi ti racconterò
al silenzio di candore
delle notti per sognare
ah l’amore
che ci fa sentire dolcemente così
uomini, uomini, uomini.

COMMENTI