The Witcher: la sterile polemica sulla razza per il personaggio di Ciri

Settembre 16, 2018 di Michele Li Noce

The Witcher

Chi segue le vicende relative alla serie TV Netflix The Witcher, ha potuto leggere ultimamente, una polemica relativa al personaggio di Ciri e al casting che ricercava per coprire il ruolo una ragazza Black, Asian o appartenente a minoranze etniche.
Tutto nasce da una ricerca per il personaggio di Ciri. L’annuncio richiedeva una ragazza di non più di 17 anni ma che poteva passare anche per una tredicenne per coprire il ruolo della figlia adottiva di Geralt di Rivia, uno dei personaggi femminili centrali di The Witcher insieme a Yennefer di Vengerberg.
La ricerca, e qui si solleva il polverone mediatico, era rivolta espressamente a una ragazza BAME (Black, Asian, Minority Ethnic). Per qualche click in più da spendere in una pizzeria scadente, alcuni siti hanno subito travisato i fatti annunciando con titoloni che Ciri sarebbe stata interpretata da un’attrice di colore, che la Hissrich si era bevuta il cervello (esagero) e facendo di fatto partire una polemica mediatica che ha costretto la stessa Hissrich a prendersi una breve pausa dal suo profilo Twitter che dura tutt’ora, se escludiamo una breve risposta al tweet di Sophiehollandcast.


 
Personalmente non mi sono buttato sulla notizia se non per darne un resoconto che potete trovare qui. La verità è che molto probabilmente, diciamo al 99% non vedremo una Ciri di colore. Mi tengo l’1% di imprevedibilità per sicurezza.
La prima cosa che mi viene in mente è che Ciri è il prodotto di una identità culturale ben precisa che affonda le sue radici nella cultura stessa del paese dello scrittore: la Polonia. Ora, detto ciò ci sembra davvero difficile pensare che la produzione di the Witcher, che vanta la consulenza esterna dello stesso autore dei libri, possa aver anche solo pensato di scritturare una ragazza di colore.
Quello che sfugge, forse per fare articoli clickbait sulla serie Tv The Witcher, è proprio il fatto che BAME è tutto ma anche il contrario di tutto. Vero è che si parla di Black ma è altrettanto vero che in questo pentolone ci sta dentro tutto, inclusi gli slavi che per gli americani sono minoranza etnica, come lo sono cinesi, arabi etc.
Allora perché non leggere la notizia per quello che è? Cioè la ricerca di una ragazzina possibilmente di etnia slava che possa in modo credibile sostenere il ruolo di Ciri nella serie TV The Witcher? Perché andare subito a scomodare la polemica sul nero? Forse perché fa tanto di moda far scoppiare polemiche sull’aria fritta?
https://twitter.com/SophHollandCast/status/1040652978804416513
 
A riprova del fatto che forse la discussione non sarebbe nemmeno dovuta nascere, è che la società di casting incaricata dalla produzione di The Witcher è andata indovinate un po’ dove? Come dite in Polonia? Bravi a far cosa? Non certo a cercare Geralt che abbiamo (Henry Cavill) e nemmeno Yennefer, secondo me già individuata e scritturata da tempo. L’unica protagonista che resta è Ciri che quasi certamente la stessa Hissrich a capo delle scelte per The Witcher, vorrà il più possibile aderente ad una etnia di minoranza, quella slava anche perché, consentitemelo, non c’è spazio per una Ciri di colore nel mondo fantasy creato da Sapkowski.
La scelta stessa delle location, volutamente vicinissime a quelle originali della saga letteraria, avrebbero dovuto fin da subito far capire che l’obiettivo primario della produzione di the Witcher, è proprio quello di restare il più possibile dentro determinati binari di credibilità e anche di vendibilità del prodotto, che ricordiamolo, solo dal punto di vista dei libri è già un successo planetario e nemmeno sfioro la parte relativa alla popolarità determinata dai 3 videogiochi della CD Projekt Red.
La forzatura sarebbe così violenta che difficilmente gli estimatori della saga di The Witcher l’avrebbero potuta digerire. Sarebbe stato un po’ come far diventare Bilbo Baggins nero o Gandalf cinese. Mi aspetto sicuramente delle sorprese ma di certo non una Ciri di colore.
Mettere in mezzo razzismo o simili in questa diatriba ci sembra perlomeno fuorviante. Chiudo il mio articolo con una provocazione: se la polemica su Ciri è stata alimentata ad arte per distogliere l’attenzione dei media dalla scelta di Yennefer che invece potrebbe avere caratteri non di razza bianca? Ecco il video del casting di Clark Backo per esempio (Supernatural, Designated Survivor)…meditate gente meditate.

Ringraziamo per la consulenza la pagina FB The Witcher series Italia
Restate con Talky series per essere sempre aggiornati su The Witcher e sulle vostre serie TV preferite.

 

COMMENTI