The 100 6×02: Recensione episodio “Red Sun Rising”

Maggio 8, 2019 di Manuela Cristiano

The 100 6x01

Stanotte è uscito il secondo episodio della sesta stagione di The 100 intitolato “Red Sun Rising” (L’ascesa del sole rosso). Ecco la nostra recensione!

Settimana scorsa avevamo assistito con ansia alla visione della premiere della sesta stagione di The 100 (qui la nostra recensione) e dopo le prime lacrime dovute alla perdita di Shaw, avevamo potuto finalmente osservare, l’inizio degli effetti, che l’eclissi ha sulle persone.
Questa settimana nel secondo episodio della sesta stagione di The 100 intitolato “Red Sun Rising” (L’ascesa del sole rosso) assistiamo nel pieno alla psicosi dell’eclissi. Come al solito andiamo con ordine.

The 100 6x02
The 100 6×02

La nascita di Sanctum

L’episodio 6×02 inizia con un flashback di 236 anni prima, e conosciamo i fondatori del pianeta Sanctum, la famiglia Lightborne. Per quanto la loro missione consista principalmente in due fasi: sopravvivere e popolare, anche questi personaggi all’epoca dovevano far fronte alle numerose domande quando si esplora, una terra sconosciuta. Puoi catalogare tutte le piante e le forme viventi presenti, ma se non provi il cibo, non saprai mai se è commestibile oppure no.

Mentre sulla terra, nella prima stagione Clarke & Co. si erano imbattuti in delle noci allucinogene, qui su Sanctum le bacche hanno il sapore dello zucchero filato. Sembra tutto bello, sereno e tranquillo sino a quando arriva l’eclissi e con essa la prima psicosi che porta la morte della famiglia Lightborne per mano del capostipite interpretato da Sean Maguire.

Chi di voi ha seguito in precedenza la serie televisiva Once Upon a Time avrà provato un sussulto nel rivedere questo attore, chiamandolo semplicemente Robin Hood! Solo che purtroppo invece di salvare i più deboli con arco e frecce, in questa sua nuova interpretazione siamo costretti a guardarlo mentre uccide la sua famiglia con un martello, per poi far fuoco sugli altri con una pistola. Sigh.

La psicosi è arrivata in The 100 6×02

Torniamo nel presente dove troviamo Clarke, Bellamy e gli altri che stanno cercando di prendere tutte le precauzioni possibili per far fronte al problema della psicosi.

Si dividono nelle varie case presenti e si incatenano. Una delle scene più importati è senza ombra di dubbio Murphy che elenca ad uno ad uno tutti gli errori commessi da Clarke, ma non solamente quelli riguardanti la stagione precedente di The 100, parte proprio dal principio, da quando per poco non moriva impiccato nei primi episodi, quando era stato accusato di aver ucciso Wells ( si proprio Wells ve lo ricordate? Il miglior amico di Clarke, il figlio di Jaha, colui che sembrava dovesse avere un ruolo importante in questa serie televisiva e invece morì subito), di come avrebbe voluto sacrificare Emori e poi, forse il dolore più grande di Clarke, Lexa.

Ma lo scopo di Murphy non è ferirla o farla star male, vorrebbe solamente che Clarke si rendesse conto di essere stata una pessima leader per 5 anni, altrimenti, se così non fosse, nel momento in cui lei gli dice:

“È questo che vuoi sentire? Che sono io la cattiva? Bene, sono la cattiva. Quando comando, la gente muore, non è quello che hai detto?

Lui non avrebbe mai risposto: “E già un inizio”, come dire è già qualcosa. Il primo passo per affrontare un problema non è forse quello di ammetterlo?

The 100 6x02 Spoiler TV
The 100 6×02

Molto interessante è poter osservare i vari aspetti della psicosi sui nostri protagonisti, mentre per tutti gli altri la psicosi si manifesta nel vedere un nemico che sia una persona o degli insetti, comunque qualcuno pronto a far del male, in Clarke si manifesta in maniera del tutto diversa: è lei il nemico di se stessa, è lei il male assoluto, è lei il problema. Ed è straziante che l’allucinazione prende forma come voce di sua madre, riesce a creare un’ulteriore tensione in quel momento.

Murphy l’unico immune alla psicosi in The 100

Come non poter sottolineare il fatto che l’unico immune sia proprio Murphy? Il personaggio più stravagante e già di per sè un po’ fuori di testa? Dobbiamo ammettere la nostra sconfitta, eravamo convinti che i Nightblood fossero immuni alla psicosi e invece, abbiamo toppato.

Continua a pagina due per sapere di Raven, Octavia e Abby in questo secondo episodio di The 100 6

Raven, Octavia e Abby in questo secondo episodio di The 100 6

Passiamo adesso a tutti gli altri rimasti sull’ Eligius in questo secondo episodio di The 100 6. Anche qui grazie all’incursione di quattro figure misteriose tutti i personaggi che ssono stati svegliati vengono tenuti prigionieri nella mensa, tutti tranne la nostra Raven #MaiUnaGioia.

The-100-6x02
The-100-6×02
Octavia aka Bloodreina in The 100 6×02

Qui ci troviamo di fronte ad un altro confronto quello tra Octavia e gli altri. Tutti i crimini di Bloodreina meritano una espiazione, e per questo motivo l’odio dilaga trasformandosi in un vero e proprio pestaggio. Abby rimane immobile, pensando che Octavia stia finalmente ricevendo la punizione che merita, decide di intervenire solo nel momento in cui un ragazzo le punta un coltello alla gola.

Ed è proprio in quel momento che possiamo osservare il dolore e la disperazione di Octavia, tutta quella rabbia che mostrava era verso sè stessa, e non le sarebbe spiaciuto per nulla farla finita, l’esser giustiziata avrebbe messo fine a tutte le sue sofferenze e ai suoi sensi di colpa.

C’è ancora molta strada da percorrere nel suo percorso verso la redenzione.

Raven e Diyoza, il team insolito di The 100

Nello scorso articolo dove vi svelavamo il promo e la sinossi della 6×02 di The 100, vi avevamo annunciato che Raven è costretta a stringere una alleanza alquanto improbabile, oggi scopriamo che questa alleanza è con Diyoza, la donna dalla gravidanza più lunga di tutta la storia del genere umano, esilarante sentirla dire “uh, ha scalciato” dopo più di 200 anni di gestazione.

L’intesa tra le due è davvero forte e questo la rende piacevole da guardare. Riescono a riprendere il controllo della nave, grazie anche all’aiuto di Madi e ora, è arrivato il momento di scendere su Sanctum e raggiungere gli altri.

Questa volta gli sceneggiatori non hanno voluto mostrarci una scena straziante, composta da urla e disperazione da parte di Raven nello scoprire che il suo Shaw è morto, hanno preferito dissolvere li e possiamo arrabbiarci abbastanza per questo. Se un dolore c’è è giusto mostrarlo.

The-100-6x02
The-100-6×02

Conclusioni The 100 6×02

In conclusione possiamo dire che questo secondo episodio di The 100 6 è stato adrenalinico , teso dall’inizio alla fine, con scene claustrofobiche che ricordano alcuni film horror.

Tutti i confronti sono stati grandiosi, tutte le cose che abbiamo pensato negli anni precedenti sono state buttate fuori, con l’astio e la rabbia giusti che s’intonavano con il momento.

Ora non resta che aspettare una settimana e scoprire la risposta alla domanda fatta dai bambini che vivono a Sanctum:

Siete venuti per portarci a casa?

The-100-6x02
The-100-6×02

Per tutte le novità riguardanti questa serie televisiva targata CW, non vi resta che continuare a seguirci su talky! e potete seguire le pagine Facebook dedicate alla serie televisiva The 100 DeCento  The 100 – Italy Kru

e la pagina Serietvinside

COMMENTI