Sherlock Holmes 3, bisognerà aspettare

Marzo 5, 2019 di Alessandro De Simone

Sherlock Holmes 3

Sherlock Holmes 3, quello che dovrebbe essere la chiusura di una trilogia sull’investigatore più famoso della storia firmata da Guy Ritchie. arriverà più tardi quanto si sperasse.

Il film, che vedrà ancora insieme Robert Downey Jr. e Jude Law, è stato spostato di esattamente un anno, dal 25 dicembre 2020 al 22 dicembre 2021. La notizia è arrivata direttamente dalla Warner Bros. Saranno a quel punto esattamente dieci anni dall’uscita del secondo episodio, Sherlock Holmes: Gioco di ombre. C’è da chiedersi se la sceneggiatura di Chris Brancato terrà conto di questa lunga attesa, consegnandoci una coppia più invecchiata e un’atmosfera crepuscolare.

Magari in stile True Detective, ma sempre con la connotazione pop a cui ci ha abituato Guy Ritchie con il suo cinema, fatto più di bassi che di alti, a dire il vero, e che proprio con il primo Sherlock Holmes aveva ritrovato un’ispirazione che sembrava irrimediabilmente perduta. La sensazione è che si trovi al momento nella stessa situazione, dopo la mezza delusione di Alladin, film che al momento sta portando solo un carico di polemiche poco gradite alla Walt Disney.

Sherlock Holmes 3: un inaspettato ritorno?

Si sa poco e niente della trama di Sherlock Holmes 3, ma girano sempre più insistenti le voci su un presunto ritorno di Rachel McAdams nei panni dell’affascinante e misteriosa Irene Adler, l’unica donna che abbia mai rapito il cuore di Sherlock Holmes. Irene muore nel secondo film, ma si sa, anche Holmes morì una volta, salvo poi resuscitare per volere del pubblico.

Robert Downey Jr. e Rachel McAdams in una scena di Sherlock Holmes

Chi invece non mancherà sarà Jude Law, a cui si potrebbe oltretutto imputare il motivo del ritardo. L’attore britannico sta vivendo un periodo particolarmente fortunato della sua carriera. Proprio in questi giorni è a Roma per girare la sua parte in Captain Marvel, al fianco della nuova eroina Marvel interpretata da Brie Larsson.

In realtà la ragione dello spostamento potrebbe dipendere anche da un altro fattore. Hercule Poirot, l’altro più grande investigatore del mondo, nato dalla penna di Agatha Christie, tornerà al cinema, ancora una volta diretto e interpretato da Kenneth Branagh, il 22 ottobre 2020 con l’atteso Assassinio sul Nilo. Visto il grande successo di Assassinio sull’Orient Express, che ha avuto una lunghissima tenitura in quasi tutti i mercati in cui è uscito, la Warner avrà forse pensato che due detective in città nello stesso anno fossero troppi.

In ogni caso, l’unica cosa che possiamo fare è solo aspettare, intanto una data di inizio riprese, e poi tutte le notizie che arriveranno dal set. E siamo sicuri che saranno assai gustose.

COMMENTI