giovedì , 18 Luglio 2019
The Handmaid’s Tale 3×08: La condizione del sentirsi Inadatto Recensione
The handmaid's Tale 3x08

The Handmaid’s Tale 3×08: La condizione del sentirsi Inadatto Recensione

June sempre più spietata

June in questo ottavo episodio di The Handmaid’s Tale 3 diviene sempre più cinica, crudele e insofferente. Ha talmente tanta rabbia per la fuga dei Mackenzie da voler veder soffrire chi l’ha causata. E’ spietata, gode per la sofferenza di OfMatthew fino all’ultimo istante, non ha pietà per nessuno. Si sente perfino sollevata quando OfAndy dà alla luce una bambina morta.

The handmaid's Tale 3x08
The handmaid’s Tale 3×08

Ma non è tutto, invece di cercare di accattivarsi un prezioso alleato come Lawrence, decide di provocarlo ripetutamente, insprendo ulteriormente il loro rapporto.

Si sente intoccabile, e come al solito non riflette, non ragiona, non cerca di creare un piano e soprattutto, non si prende mai carico delle sue responsabilità.

Bisogna comprendere che Gilead ti cambia profondamente, e in peggio. In qualche modo si cerca sempre di sopravvivere in un regime totalitario come quello.

E per la prima volta in Gilead vediamo il razzismo messo in evidenza in maniera esplicita, quando le Zie discutono sull’accoppiamento delle famiglie con le ancelle viene espressamente detto che una famiglia non vuole un ancella di colore.

Incongruenze in The Handmaid’s Tale 3×08

Ed eccoci arrivati al momento delle incongruenze ritrovate in questo ottavo episodio di The handmaid’s Tale 3.

  • I bambini sono la cosa più importante per Gilead. Le ancelle vanno in ospedale a fare tutti i controlli. Quando June nella scorsa stagione aveva avuto delle perdite, era rimasta in ospedale per tutto il tempo necessario e il feto veniva monitorato costantemente. Eppure il parto è visto come una cerimonia da celebrare, senza un macchinario per le ecografie. Non è una incongruenza degli autori, è un’incongruenza del mondo malato di Gilead.
  • Ancora una volta June la passa liscia, per lei nessuna punizione. Se dici la cosa sbagliata ti viene tagliata la lingua ma se sei June puoi fare quello che vuoi.
  • Tutte le altre ancelle. Sebbene comprendo perfettamente che il comportamento di OfMatthew abbia fatto arrabbiare tutte le altre ancelle, che di conseguenza la bullizzano, quello che stona a mio avviso, è che nonostante tutte le punizioni subite in precedenza per aver seguito June, continuino a starle dietro.

Finiranno mai questi primi piani con lo sguardo arrabbiato di June?

Dov’è la resistenza tanto decantata? Continuiamo a sperare di vederla presto!!!

Il nono episodio di The Handmaid’s Tale 3, uscirà sulla piattforma streaming Hulu il prossimo 17 luglio 2019. In Italia, sarà disponibile su Tim Vision, il giorno dopo, doppiati in Italiano.

Continuate a seguirci su talky! per scoprire tutte le novità di The Handmaid’s Tale 3 e non dimenticate di passare dalla pagina The Handmaid’s TaleItalia, il gruppo facebook The Handmaid’s Tale – Italia gruppo di supporto e Serietvinside

About Manuela Cristiano

Laureata al DAMS come sceneggiatrice cinema e televisione, assidua consumatrice di serie televisive. Citazione preferita: "Lo so, sono impossibile da dimenticare ma difficile da ricordare"

Check Also

the handmaids tale 3 5 310x165

The Handmaid’s Tale 3: Ann Dowd spiega il passato di Zia Lydia

L’attrice Ann Dowd parla del passato del suo personaggio Zia Lydia, rivelato nell’ottavo episodio di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *