giovedì , 22 Agosto 2019
iZombie 5×10 – Recensione episodio “Night and the Zombie City”

iZombie 5×10 – Recensione episodio “Night and the Zombie City”

iZombie è tornato con nuove avventure, ecco la recensione del decimo episodio della quinta stagione intitolato “Night and the Zombie City” 

Il finale di iZombie si avvicina sempre di più e i misteri continuano ad aumentare. Ce la faranno i nostri eroi a risolvere tutte le questioni in sospeso negli ultimi episodi della serie? Noi speriamo di sì! Intanto vediamo cosa è successo nell’episodio andato in onda giovedì in America.

iZombie 5×10 | Ecco la recensione di “Night and the Zombie City”

Questa volta Liv (Rose McIver) ha a che fare con l’omicidio di un investigatore privato che è stato pugnalato alla testa. Ovviamente, per tentare di risolvere il crimine, la nostra protagonista si ciba del suo cervello e questo ha dato vita ad un avventura davvero particolare. Non solo, infatti, la ragazza è diventata una simpatica Sherlock Liv ma tutto l’episodio ha avuto così un vero stile noir perché, tra l’altro, la maggior parte delle scene avevano una sorta di effetto bianco e nero rendendo omaggio alle opere ormai cult di questo genere.

izombie 5 liv blaine 1024x683

In questo decimo episodio della quinta e purtroppo ultima stagione di iZombie tutti i membri del cast hanno fatto una loro apparizione – anche se breve – compreso l’attore che interpreta il padre della nostra eroina. Nonostante i sospetti e i misteri su questo personaggio continuino ad aumentare, sembra vagamente – e almeno per adesso – che sia diventato davvero un uomo migliore, dopo gli errori commessi in passato. Staremo a vedere cosa ci riserverà il futuro.

Andate a pagina 2 per continuare la lettura della recensione di “Night and the Zombie City”

About Gaia Giovannone

"Mi sento vivo solo se sfilo la stilo e scrivo"

Check Also

Skam Italia

Skam Italia: Ecco i motivi per cui non merita la cancellazione

Skam Italia è stato cancellato, ecco i motivi per cui invece dovrebbe proseguire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *