Serie tv tratte da libri: cosa leggere in vista delle nuove uscite su piccolo schermo

Ottobre 7, 2019 di Redazione

Venezie 75, L'amica geniale

Il fenomeno delle serie tv tratte da libri è il frutto dell’esplosione delle piattaforme di streaming e del boom della serialità. L’operazione è pericolosa e non sempre di successo.

La storia delle trasposizioni cinematografiche ci insegna che il più delle volte, il passaggio dalla carta stampata non va a buon fine. Il lettore-spettatore si ritrova con un po’ di amaro in bocca. Il caso di Non lasciarmi, ad esempio (libro di Kazuo Ishiguro e film di Mark Romanek).

Ma ci sono anche eccezioni che confermano la regola, film che finiscono col diventare persino più famosi dei relativi libri di partenza: basti pensare a Fight Club, Trainspotting, Mystic River.

A volte il passaggio dal cartaceo al piccolo-grande schermo è un’operazione più commerciale che altro, che cavalca la scia di un successo editoriale (è il caso di Cinquanta sfumature). Altre volte, può invece dare nuova linfa vitale a un’opera poco conosciuta: è quello che è accaduto con Handmaid’s Tale, serie tv tratta dall’omonimo libro di Margaret Atwood, un prodotto eccellente, curatissimo nella regia e nella fotografia e con un’interprete perfetta nel ruolo, che ha fatto rinascere un libro meritevole, ma sconosciuto ai più.

Simili processi creativi implicano necessariamente di dover dare un valore aggiunto al prodotto. Se da un lato le serie tv tratte da libri non possono tradire l’originale, dall’altro non possono nemmeno essergli fedele in tutto e per tutto. Attualmente ci sono diversi progetti seriali in ballo, dunque è il caso di mettersi in pari con la lettura di alcune opere, per potersi poi concedere anche la visione delle relative serie tv.

Serie tv tratte da libri, 5 proposte

  • Storia del Nuovo Cognome è il secondo libro della quadrilogia di Elena Ferrante, da cui è stata tratta la serie co-prodotta da Rai ed HBO, per la regia di Saverio Costanzo e Alice Rohrwacher. Il primo libro portato su Rai 1 è stato un grande successo: la fiction più vista dell’intera stagione. Questa seconda parte arriverà sugli schermi nel 2020.
serie tv tratte da libri
L’amica geniale
  • Netflix ha acquistato i diritti dei Cent’Anni di Solitudine, il capolavoro di Gabriel García Márquez, per la produzione di una serie tv. Nel ruolo di produttori esecutivi proprio i figli dello scrittore, Rodrigo García e Gonzalo García Barcha. L’impresa è ardua: parliamo di un capolavoro da 47 milioni di copie vendute nel mondo dal 1967 ad oggi.
  • Shonda Rhimes, un nome una garanzia. La creatrice di Grey’s Anatomy e Scandal nonché produttrice di How to Get Away With Murder per Netflix si occuperà dell’adattamento di Bridgerton. La saga di Julia Quinn si compone di otto romanzi.
  • Stephen King non è certo nuovo agli adattamenti dei suoi romanzi. Stavolta ad accaparrarsi i diritti per una serie tv è stata la CBS. Porterà in tv una delle sue opere di maggior successo, The Stand, romanzo post apocalittico del 1978.
  • Tra le serie tv tratte da romanzi  c’è anche Diavoli, attesissima e sulla bocca di tutti da mesi. Si tratta della serie con protagonisti Alessandro Borghi e Patrick Dempsey, tratta dal libro del finanziere Guido Maria Brera, di cui si sa già che ci sarà anche una seconda stagione.
serie tv tratte da libri
Diavoli

COMMENTI