Sean Bean annuncia “Non interpreterò più personaggi che muoiono”

Settembre 21, 2019 di Thomas Cardinali

Sean Bean, star tra gli altri di Game of Thrones e Il Signore degli Anelli, ha annunciato che rifiuterà d’ora in poi i ruoli in cui il personaggio morirà.

Sean Bean è un attore di grande talento, interprete di ruoli diventati iconici come Boromir ne Il Signore degli Anelli e Ned Stark in Game of Thrones. Cosa accumuna questi personaggi? La morte, che ha colpito inesorabile tantissimi ruoli interpretati da Sean Bean tanto da fargli guadagnare la palma di attore con più decessi sul piccolo e grande schermo.

Sean Bean ha sempre risposto molto divertito alle domande su questa curiosa casualità, ma dopo aver portato sul piccolo schermo Jacopo Pazzi in I Medici sembra che per l’attore sia arrivato il momento di porre fine alla striscia di sangue che lo accompagna.

L’attore ha rilasciato alcune dichiarazioni sull’argomento, come riporta Comicbook:

”Ho rifiutato delle cose. Ho detto ‘Sanno che il mio personaggio morirà perché sono io a interpretarlo!’!  Devo dare un taglio a questa cosa e iniziare a sopravvivere, altrimenti diventa tutto un po’ prevedibile”.

Sean Bean, quella morte di cui si è pentito

Un fatto curioso è accaduto in Game of Thrones, dato che l’attore è rimasto legatissimo al personaggio di Ned Stark nonostante una morte sconvolgente e decisamente precoce:

Non avevo letto i libri di Game Of Thrones e la produzione mi aveva promesso “Qui muori, ma verso la fine della serie”. E la mia risposta è stata qualcosa del tipo, “sì sì, mi sembra  corretto”. Quindi al tempo dissero chiaramente che sarei morto, e io ho ne ora felice dato che non volevo rimanere bloccato in una di quelle serie che durano sette anni. Adesso però alla fine di tutti penso che sarebbe stato meglio! Martin aveva chiaro il destino di Ned ed è andata così”.

Voi che ne pensate della decisione di Sean Bean di sfuggire alla morte sul set? Ditecelo nei commenti.

COMMENTI