Sanremo 2019: Teresa De Santis ricorda Fabrizio Frizzi, commozione in sala stampa

Febbraio 5, 2019 di Alfonso Scarfone

fabrizio frizzi

Teresa De Santis a Sanremo 2019 ricorda con affetto il suo collega Fabrizio Frizzi, scomparso lo scorso marzo 2018, tanti applausi e commozione di tutte le sale stampa all’Ariston e al Palafiori.

Durante la conferenza stampa di oggi, 5 febbraio 2019, del Festival di Sanremo, sono stati affrontati tutte le tematiche che riguarderanno questa nuova kermesse sanremese. Molti sono stati gli interventi di coloro che saranno sul palco dell’Ariston come l’attore Rocco Papaleo, Anna Foglietta e tutti i conduttori del Prima e del Dopo Festival.

Teresa De Santis ricorda l’amico e collega Fabrizio Frizzi a Sanremo 2019

Prima però di iniziare a parlare del presente, il ricordo è andato inevitabilmente al passato. Proprio oggi che inizia il 69esimo Festival di Sanremo cade infatti il compleanno di Fabrizio Frizzi. Il presentatore, a cui la Rai ha dedicato anche gli ex Studi Dear di Roma, oggi avrebbe compiuto 61 anni e Teresa De Santis lo ha ricordato con delle parole molto toccanti, perché non era solo un collega di tanti anni ma anche un amico:

Ricordo Fabrizio Frizzi nel giorno del suo compleanno, il piú grande dispiacere è stato non averlo a disposizione ora che ho assunto la direzione di Rai 1, in quanto è stato una colonna portante della mia Rai in quegli anni. Era una grande persona.

Anche il PalaFiori con la Sala Stampa Lucio Dalla si è unito al cordoglio e al ricordo per Fabrizio Frizzi, con applausi spontanei e una vera e propria standing ovation. Al Festival di Sanremo è legato anche un ricordo triste per Fabrizio Frizzi, che però dimostra ancora una volta la sua grandezza di uomo.

Con la sua canzone “Più vicini”, Frizzi avrebbe dovuto partecipare alla 43esima edizione del Festival: era il 1993. Decise però di rinunciare alla gara comunicando con un telegramma la sua scelta per non creare imbarazzo non essendo un cantante.

Vogliamo anche noi ricordare così Fabrizio Frizzi, un uomo grande quanto il suo stile e che avrebbe magari meritato di condurre la kermesse più importante di casa Rai da protagonista indiscusso lui che ha saputo entrare con delicatezza e ironia nelle case di tutti gli italiani per tanti anni.

COMMENTI