Sanremo 2019: Pio e Amedeo divertono e coinvolgono Baglioni

Febbraio 7, 2019 di Alfonso Scarfone

Sanremo 2019

Pio e Amedeo sul palco del festival di Sanremo coinvolgono Claudio Baglioni all’interno del loro monologo, hanno partecipato in un video di Fedez e J-Ax.

Il festival di Sanremo procede e subito dopo la bellissima performance di Claudio Baglioni sulla note di “Questo piccolo grande amore” irrompono sul palco il duo Pio e Amedeo. I due si esibiscono in un divertente monologo a cui partecipa anche il direttore artistico del Festival in uno dei momenti più riusciti di intrattenimento per Sanremo 2019.

Ecco alcune battute del loro monologo a Sanremo 2019:

“A Milano eravamo noi gli immigrati, i tempi sono cambiati”, dicono con chiari riferimenti all’attualità politica. Il loro compenso sarà devoluto in beneficenza “a una onlus che si occupa della ‘benestanza’ di due famiglie: La mia e la sua”. ci volevano Pio e Amedeo per farsi due sane risate. Continuano asserendo: “Con tutti i soldi del canone che ho pagato, quello che prendiamo oggi è un rimborso spese”, “Mina è andata in Svizzera per non pagare le tasse, se uno con vuole comparire va a Campobasso”, “Rovazzi è il botulino della musica italiana”, “C’era Pippo Baudo nel camerino che abbracciava Vessicchio e gli diceva ‘Ci ripigliamo tutto quello che è nostro’”, “Un saluto a uno che ci ha lasciato: ciao Massimo Giletti che ci guardi da La 7“, “Bisogna mandare il cestino a tutti, per ingraziarseli. Noi li abbiamo mandati anche agli elettori del Pd,tanto erano meno dei candidati. Il Cavaliere ha detto che ci prova con le Europee, perché con le nordafricane gli è andata male”.

Per chi non li conoscesse, i loro nomi sono Pio D’Antini e Amedeo Grieco. Sono entrambi nati a Foggia nel 1983 e a cinque giorni di distanza l’uno dall’altro. Come tanti altri comici italiani si sono formati nei villaggi turistici, per poi esordire in televisione nelle emittenti locali pugliesi Telefoggia e Telenorba con programmi in dialetto pugliese non molto diversi da quelli che fanno oggi: filmavano delle candid camera intervistando persone per strada con domande demenziali e incomprensibili.

Iniziarono a lavorare nelle reti nazionali nel 2011, quando collaborarono a due programmi in seconda serata su Rai 2. L’anno successivo passarono a Mediaset, la rete per cui lavorano attualmente. I loro servizi alle Iene Show hanno ispirato a loro volta il programma Emigratis, andato in onda su Mediaset negli ultimi due anni e registrato in varie località estere. L’anno scorso è infine iniziato il loro primo tour teatrale Tutto fa Broadway con date in tutta Italia.

COMMENTI