Sanremo 2017: Samuel, “Vedrai” (Testo completo)

Gennaio 31, 2017 di Giulia Villa

Prima volta al Festival di Sanremo da solista per Samuel Romano, che nel 2000 ha già calcato il palco dell’Ariston con i Subsonica. Samuel canterà il brano dal titolo “Vedrai” che farà parte del suo nuovo album dal titolo “Il codice della bellezza” in uscita il 24 febbraio per Sony Music.
samuel-il-codice-della-bellezza-a
Il Festival di Sanremo avrà inizio l’8 febbraio e concluderà l’11 febbraio. Quest’anno alla conduzione ci sarà nuovamente Carlo Conti e la new entry Maria De Filippi. I campioni in gara saranno 22 mentre le nuove proposte sono 8.
SAMUEL – VEDRAI (Testo Completo)

Se siamo ancora qui
Vuol dire che un motivo c’è
Lascia qualcosa tra le braccia
E non questa distanza che mi sputi in faccia
Se siamo ancora qui
Ad imparare come illuderci
A preoccuparci della verità
Vedrai che poi il tempo non ci tradirà
Sotto un vento di libeccio che dall’Africa
Soffia lieve su di noi la sua sabbia
Vedrai che riusciremo a dare ancora un nome
A tutte le paure che ci fan tremare
E troveremo il modo per dimenticare
La noia, l’abitudine, la delusione
Vedrai che i desideri si riaccenderanno
Ricostruiremo il luogo in cui poi vivranno
Perché noi siamo l’unica benedizione
L’unica tragedia, l’unica ambizione
Se siamo ancora qui
Ad ignorare le difficoltà
Impareremo anche a comprendere
Che esiste un buon motivo per insistere
Sotto un vento di libeccio che dall’Africa
Soffia lieve su di noi la sua sabbia
Vedrai che riusciremo a dare ancora un nome
A tutte le paure che ci fan tremare
E troveremo il modo per dimenticare
La noia, l’abitudine, la delusione
Vedrai che i desideri si riaccenderanno
Ricostruiremo il luogo in cui poi vivranno
Perché noi siamo l’unica benedizione
L’unica tragedia, l’unica ambizione
Dovremo solo ricominciare a respirare, a navigare
Dovrai soltanto dimenticare la noia, il vuoto, la perfezione
Vedrai che riusciremo a dare ancora un nome
A tutte le paure che ci fan tremare
E troveremo il modo per dimenticare
La noia, l’abitudine, la delusione
Vedrai che i desideri si riaccenderanno
Ricostruiremo il luogo in cui poi vivranno
Perché noi siamo l’unica benedizione
L’unica tragedia, l’unica ambizione

COMMENTI