Roma Bar Show 2019: Tutti i numeri per un successo annunciato

Settembre 29, 2019 di Thomas Cardinali

Roma Bar Show

Roma Bar Show 2019, tutti i numeri per una prima edizione da record che lancia la Capitale come polo attrattivo di primissimo piano per il mondo del drink.

C’era molta curiosità attorno al Roma Bar Show 2019, la prima edizione dell’evento di drink e mixology più importante d’Europa che per la prima volta arrivava in Italia e nella Capitale. La scelta ha dimostrato, semmai ce ne fosse bisogno, che Roma non ha nulla da invidiare a Milano per quanto riguarda l’organizzazione degli eventi e la scelta del Palazzo dei Congressi all’Eur come location è stata particolarmente azzeccata.

Dagli stand con prodotti di altissima qualità alla sala conferenze, fino ad arrivare all’ampia terrazza scenario di feste e party esclusivi il Roma Bar Show ha regalato momenti davvero indimenticabili per gli amanti del mondo del drink. Tantissimi i prodotti esposti, ancor di più gli eventi esclusivi con nomi di primo piano.

Sicuramente come location la scelta del Palazzo dei Congressi all’eur è stata particolarmente azzeccata e molto apprezzata, sia pubblico che dagli espositori. Tutte le attività si sono svolte in maniera funzionale risultando perfettamente fruibili e coinvolgenti senza lungaggini o intoppi. Il merito di aver organizzato quello che sembrava solo un sogno fino a poco tempo fa va a RIBS SRL di Andrea Fofi, Fabio Bacchi, Leonardo Leuci, The Jerry Thomas Project e Giuseppe Gallo, che ha visto anche l’annuncio della World Best Bars con il Baccano di Mario Farulla al 70mo posto a confermare come i drink migliori si sorseggiano all’ombra del Cupolone in Italia.

Una serie di eventi anche fuori dal Palazzo dei Congressi, come la presentazione de “Il Manuale di Jim Mehaan” al prestigioso Club Derriere e una degustazione di ostriche con gocce di Laphroaig 10 anni che si è svolto presso l’Hotel De Russie.

Tutti i numeri di Roma Bar Show 2019

– 9628 presenze
– 28 tasting room
– 8 Academy Lab
– 10 Main Seminar
– 2 Finali Italiani (Patron e Montenegro)
– arrivo di La Classica by Martini
– Il primo technical lab di Buchi al mondo per Barman

– Guest:
Alexander Frezza
Angelo Sparvoli
Anistatia Miller
Antonio Parlapiano
Babis Kaidalidis
Bruno Vanzan
Camille Vidal
Clementine Guillot
Cristóbal Srokowski
Daniele Liberati
Davide Segat
Desmond Payne
Dre Masso
Eddie Rudzinkas & Danil Nevsky
Filippo Sisti
Flavio Angiolillo
Francesco Lanfranconi
Gabriele Manfredi
Gegam Kazarian
Giacomo Giannotti
Gregorio Soriente
Hipocrates Nolasco Cancino
Iain Bell
Ian Burrell
Jared Brown
Jesse Estes
Jim Meehan
Jose Luis Leon
Ken Lindsay
Luca Gargano
Luca Missaglia
Malcom Gosling
Marian Beke
Martina Breznanova
Mary Surgucheva
Mauro Lotti
Michele Mariotti
Michele Venturini
Nicola Riske
Nidal Ramini
Paolo Guasco
Patrick Pistolesi
Peter Dorelli
Pietro Collina
Remy Savage
Roberta Mariani
Rudy Carraro
Salvatore Calabrese
Simone Caporale
Spaniard Bernabeu
Stelios Papadopoulos
Stefano Filardi
Toby Cecchini
Tony Pescatori
Ulisses Torrentera
Valentino Longo
Zottola Gianni

La due giorni è stata promossa e organizzata da RIBS SRL di Andrea Fofi, Fabio Bacchi, Leonardo Leuci e The Jerry Thomas Project e Giuseppe Gallo. La partnership di Acqua San Pellegrino ha garantito ai visitatori acqua per tutta la manifestazione, altri importanti sponsor e partner sono stati Radio Globo, Banca Sella, Organics di Red Bull, Ghiaccio Facile, Birra Asahi, Pratesi Hotel Division, Bernabei, Zero, Bartales, Agrodolce, BlueBlazer, ilGin.it. La nuova APP Tu Drink, il The Fork del beverage, ha poi permesso ai visitatori di orientarsi tra spazi espositivi, eventi e attività fuori salone.

COMMENTI