Outlander 5: I nuovi episodi arriveranno non prima del 2020

Luglio 27, 2019 di Valentina Turci

Outlander 5 non andrà in onda prima del 2020, a confermarlo è la rete Starz che spiega il perché di questo ritardo di programmazione.

I fan di Outlander dovranno attendere più del previsto per rivedere sul piccolo schermo la famiglia Fraser. La Quinta Stagione di Outlander, infatti, non sarà trasmessa prima degli inizi del 2020, nonostante le riprese della serie tv siano iniziate la scorsa primavera in Scozia. Il motivo del ritardo è dovuto a un semplice “problema” di programmazione della rete Starz.

A dare la notizia del ritardo di messa in onda di Outlander 5 è stato il Chief Operating Officer della Starz, Jeffrey Hirsch, durante un incontro con la stampa al Television Critics Association summer press tour. I maggiori siti di intrattenimento come TvLine.com, hanno riportato le parole di Hirsch:

“La decisione dietro tutto ciò che facciamo in termini della nostra programmazione è basata, ovviamente, sui tempi di consegna. Proviamo ad avere qualcosa in onda per poter soddisfare il pubblico femminile. Perciò abbiamo alcuni show che vengono prima come ad esempio Power.”

Outlander 5

Outlander 5 sarà tratta dal quinto romanzo scritto da Diana Gabaldon, The Fiery Cross” e sarà composta da 12 episodi. Nel cast ci saranno ancora una volta Sam Heughan, Caitriona Balfe, Sophie Skelton, Duncan Lacroix e Richard Rankin. La sinossi di Outlander 5:

“Fondare una casa nel Nuovo Mondo non è un’impresa facile – e proteggerla risulta ancora più difficile – in particolare nella zona isolata del North Carolina, durante un periodo di drammatici sconvolgimenti sociopolitici. Come Claire conosce troppo bene, amici, vicini e connazionali stanno marciando involontariamente verso la Rivoluzione, con membri delle classi dirigenti d’élite che lottano per soffocare l’inquietante sottofondo di agitazione scatenata dal Movimento Regolatore. Contro questo contesto, che preannuncia la nascita della nuova nazione americana, Claire e Jamie sono costretti a chiedersi fino a che punto sono disposti ad arrivare per proteggere la loro casa, pregando che non ci sarà alcun motivo per accendere la “croce infuocata”, un’antica chiamata alle armi scozzese.”

COMMENTI