One Chicago: Gli show di Dick Wolf potranno andare avanti fino al 2026

Agosto 2, 2019 di Gabriella Monaco

Gli show di Dick Wolf del mondo One Chicago potranno portare avanti le riprese per nuovi episodi fino al 2026.

La notizia è arrivata proprio in queste ore e renderà felici tutti i fan degli show One Chicago che attendono con ansia l’inizio delle nuove stagioni (new entry in Chicago PD 7). Il governatore J.B. Pritzker ha firmato un nuovo accordo che permette a Dick Wolf e alla produzione dei suoi show, cast incluso, di continuare a girare nella città di Chicago fino al 2026. Le serie andranno avanti fino ad allora? Nessun rischio di cancellazione improvviso?

One Chicago, un accordo che porta gli show avanti fino al 2026?

Ovviamente non ci sono certezze su ciò che accadrà agli show di Dick Wolf. Non sappiamo se Chicago Fire, Chicago PD e Chicago Med andranno avanti fino al 2026 ma, in merito a Fire, sappiamo che Jesse Spencer e Taylor Kinney sono legati allo show (almeno per il momento) fino alla decima stagione. Durante la firma del nuovo accordo con il governatore dell’Illinois, erano presenti anche Dick Wolf e Jason Beghe, volto di Hank Voight in Chicago PD, primo spinoff degli show One Chicago.

Gli ascolti delle serie One Chicago sono rimasti stabili (soprattutto in merito a Chicago Med) e offrono ai fan la consapevolezza che non verranno cancellati così facilmente. Dick Wolf, entusiasta del nuovo accordo e del futuro delle sue serie, è intanto pronto per le prossime stagioni che porteranno emozioni intense e alcuni addii.

one chicago

Il cast è ormai tornato sul set e, tra risposte e domande, ci sarà molto da vedere quando tornerà la notte delle serie Chicago in America. Il sergente Voight, così come Adam Ruzek, Antonio Dawson, e i vigili del fuoco della Caserma 51, o Natalie Manning e Maggie, hanno molto ancora da dire. Quale sarà il loro destino? Cosa succederà nei primi episodi? Tutto ciò che possiamo dire è che le riprese degli show, grazie a questo nuovo accordo, andranno avanti fino al 2026. E noi saremo con loro.

Fonte ChicagoSuntimes

COMMENTI