sabato , 17 Agosto 2019
Sanremo 2019: Ultimo e Arisa da podio, tutte le pagelle e la cronaca prima serata
Ecco tutte le pagelle dei 24 big di Sanremo 2019

Sanremo 2019: Ultimo e Arisa da podio, tutte le pagelle e la cronaca prima serata

Siamo nella sala stampa del Festival di Sanremo 2019 per seguire live la prima serata. Ecco le pagelle di tutti i 24 big in gara, sugli scudi anche Enrico Nigiotti, Il Volo e Loredana Bertè.

Parte il secondo Festival di Sanremo targato Claudio Baglioni. Sarà una kermesse diversa dalla prima, con tanti generi e ben 24 big in gara che regalano uno sguardo ampio sul panorama musicale italiano. Noi lo seguiremo per voi dalla Sala Stampa Lucio Dalla aggiornandovi sulle esibizioni dei 24 big in gara.

Abbiamo già pubblicato la scaletta ufficiale (Vedila Qui) con la serata che si aprirà con Francesco Renga e si chiuderà verso 1.10 con Mahmood, prima dell’annunciata chiusura all’ 1.15. Ricordiamo che in questa prima serata sono previsti come super ospiti musicali Andrea e Matteo Bocelli, che duetteranno con il direttore artistico Claudio Baglioni, mentre è attesissima Giorgia che incanterà con Come Saprai. Molto attesi anche i coconduttori Virginia Raffaele e Claudio Bisio.

La diretta della prima puntata di Sanremo 2019 LIVE

Ore 20:45 – Parte la prima puntata del Festival di Sanremo con Claudio Baglioni, Virginia Raffaele e Claudio Bisio che si esibiscono sulle note di Via con una spettacolare coreografia.

Ore 20:55 – I co conduttori Virginia Raffaele e Claudio Bisio ricordano le giurie: televoto (40%), giuria sala stampa (30%) e giuria demoscopica (30%). Vengono ricordati i numeri del televoto.

Primo big in gara Francesco Renga

schermata 2019 02 05 alle 21.00

Per rubarti la bellezza che nemmeno sai di avere” è il verso che colpisce di più, il verso di una canzone alla Francesco Renga. Una canzone sentimentale che tocca le corde giuste sicuramente per i suoi fan, anche se simile a quelle già ascoltate in passato. La sua voce è inconfondibile e arriva sempre, anche se potrebbe pagare l’assenza di un ritornello forte e radiofonico. Molto poetica, con lui che sorride tanto al pubblico e si dimostra a suo agio su un palco che già lo ha visto trionfare anche se siamo lontani da “Angelo”.

Voto 6,5

Secondo big in gara Nino D’Angelo e Livio Cori

schermata 2019 02 05 alle 21.06

Il giovane e il vecchio avevano promesso di emozionarci, ma non ci riescono. Il testo è bello, ma le due voci non riescono a dipingere un quadro unico e ad arrivare pienamente all’ascoltatore. Anche il loro tenere il palco al centro, in un dialogo quasi intimo che non considera la sala che li circonda potrebbe non piacere al pubblico a casa. Sono bravi, ma non danno quel qualcosa in più che ci aspettavamo. Un pezzo poco sanremese, non ce ne voglia Nino D’Angelo.

Voto 5,5

Terzo big in gara Nek

schermata 2019 02 05 alle 21.12

Nek torna e porta sul palco di Sanremo con un pezzo radiofonico come “Fatti avanti amore”, ma la sua nuova frase simbolo “Per essere all’altezza dell’amore” dimostra come non sappia rinnovarsi. Piace, fa ballare, fa cantare ma sembra lo stesso pezzo con la stessa identica musicalità. Ci aspettavamo davvero tanto di più, sicuramente piacerà e conquisterà soprattutto al televoto. Per noi non può essere un no, perché il pezzo c’è ma non è nulla di straordinario.

Voti 6

Quarto big in gara sono gli The Zen Circus

schermata 2019 02 05 alle 21.20

Il gruppo toscano The Zen Circus si sono presentati come gli Stato Sociale del 2019, ma non hanno la loro personalità e presenza scenica. La canzone non è molto orecchiabile, non resta impressa e i tamburi portati sul palco insieme agli sbandieratori non valgono la “vecchia che balla”. La performance live non è perfetta, con una voce calante da parte del frontman e in alcuni momenti addirittura stonata. Sarà l’emozione? Forse era meglio i tamburi lasciarli al circo dove sarebbero stati più utili e concentrarsi sulla musica. Non basta una scenografia – anche macabra – per prendersi Sanremo.

Voto 5

Quinti big in gara Il Volo

schermata 2019 02 05 alle 21.26

I tre tenorini de Il Volo si presentano con la consueta eleganza e tra gli applausi, amano Sanremo dove sono diventati grandi ed è evidente che Sanremo li ama. La canzone come al solito è al servizio della loro capacità vocale più che la loro voce ad essere al suo servizio. “In un giorno di pioggia, stanotte stringimi, baciami l’amica” è già ritornello, perché nonostante siano di formazione classica questi ragazzi sono ormai estremamente pop. Colpiscono sempre, nonostante sia evidentemente un pezzo simile al loro repertorio storico. La canzone emoziona, come dicono loro è musica vera e ci sono i primi brividi a Sanremo 2019. Performance impeccabile tecnicamente, la presenza scenica è di tutt’altro livello rispetto al gruppo precedente e dimostra come qui siamo davanti ormai ad una certezza della musica italiana. Chapeau, sala stampa che applaude convinta come la sala.

Voto 7,5

Sesto big in gara è Loredana Bertè

schermata 2019 02 05 alle 21.32

Solito look inconfondibile per Loredana Bertè, solito sound. Una canzone fortemente radiofonica, un testo bello e solido e la sua voce spacca nonostante il look non sia propriamente “sanremese”, ma la Bertè può. Una canzone aggressiva, nonostante alcune imperfezioni vocali con delle stonature e delle calate di voce. Ma il palco lo sa tenere, lo sa tenere ancora meglio di tutte probabilmente. Che cosa volete di più da lei? Applausi convinti, radio già pronte perché Loredana Bertè dopo Luna Park è pronta ad un altro tormentone. L’amore che canta lei è rock ed è quello che ci aspettavamo da lei. Leonessa di Sanremo.

Voto 7,5

Ore 21:37 – È il momento del primo ospite internazionale di Sanremo 2019, perché Andrea Bocelli non è solo una leggenda italiana ma ormai mondiale. Eccolo esibirsi con Claudio Baglioni con “Il Mare Calmo della Sera”. Emozione pura sentire questi due giganti insieme, è un momento storico per Sanremo e Claudio Baglioni dimostra di saper toccare sempre le tonalità giuste. Anche quest’anno probabilmente il Festival lo vincerà Baglioni con gli ospiti, livello stellare per una serata che tutto è meno che calma. Applausi e basta.

Ore 21:40 – Dopo il duetto con Claudio Baglioni Andrea Bocelli cede il suo chiodo al figlio Matteo Bocelli con l’augurio di ripercorrere la sua carriera:

Se 25 anni nessuno si fosse alzato in piedi non sarebbe successo niente. Indossavo questo chior, mi ha portato molta fortuna e simbolicamente lo cedo a mio figlio Matteo che ha molta strada da fare. Non è un passaggio di testimone ma un augurio. Questo è per te e sono sicuro che ti porterà fortuna, sempre che tu aiuti questa fortuna con la serietà, lo spirito di sacrificio e la volontà che spero di averti insegnato”.


schermata 2019 02 05 alle 21.45

I due poi duettano con “Fall on Me”, emozione pura con la sala stampa che canta e poi parte una standing ovation in tutta Sanremo. L’Italia che il mondo ama è quella dei Bocelli.

schermata 2019 02 05 alle 21.47

Settimo big in gara è Daniele Silvestri

schermata 2019 02 05 alle 21.59

Il cantautore romano Daniele Silvestri si presenta sul palco del Teatro Ariston di Sanremo con il rapper Rancore, come vi avevamo anticipato nelle prove, e i due sono tornati sui banchi di scuola. Il testo non è particolarmente orecchiabile musicalmente, ma è profondo e carico di significato. Un testo importante, da cantautore che potrebbe piacere molto alla critica. Il cameo di Rancore non aggiunge moltissimo, la parte migliore è la prima ma neppure quella decolla. L’abbinamento delle due voci non c’è, forse si voleva proporre uno scontro tra mondi e modi di tenere il palco ma la simbiosi non c’è molto. La cosa che colpisce di più è sicuramente il finale con la frase “È stato bello di nascere”. Il pubblico e la sala stampa però sembrano gradire più di noi.

Voto 6,5

Ore 22:05 – Claudio Bisio regala la prima gag dopo aver intonato “Passerotto non andare via”:

schermata 2019 02 05 alle 22.06

“Claudio Baglioni ormai ha superato quota 100”. Poi il comico parla di Baglioni e spiega “Vi stupite ora che fa politica? Passerotto non andare via era un invito 30 anni fa di non far andare via i migranti. Lui stava già accoccolato ad ascoltare il mare perché li aspettava. Anni dopo ha scritto la canzone “Tutti qui”, poi però ha anche messo “Io me ne andrei” è un bel furbetto. Lui era ossessionato dai migranti, ha fatto frasi come vorrei caricarli in macchina e portarli al mare. Cosa andava fare Baglioni a Porta Portese? A prendere i blue jeans al posto della divisa, era un sovversivo. Dopo Poster hanno aperto un fascicolo contro di lui, che poi era scritta ai tempi della DC quindi lui è un sovversivo totale. Quella tua maglietta fina, è una frase da peace and love, ma sentite questa: lanciare coltelli come gelo, dare fuoco a tutto quanto, ma lui era sempre lì ad urlare le sue canzoni”.

Ore 22:10 – Claudio Baglioni arriva e canta “Io Sono Qui” con Claudio Bisio.

schermata 2019 02 05 alle 22.10

Ottavo big in gara sono Shade e Federica Carta

Shade e Federica Carta rappresentano il lato fresco e giovane di Sanremo. Il loro duetto è orecchiabile, anche se il testo non è particolarmente profondo rispetto a quelli ascoltati precedentemente. Sicuramente cantabile, quasi ballabile e da radio ma non da top in un festival della canzone italiana. Gli zero applausi della sala stampa certificano come sia un pezzo da pubblico a casa, perché anche quello dell’Artiston non applaude. Il brano più debole di questo inizio Sanremo 2019 avrebbe avuto bisogno di ben altra interpretazione per volare, nonostante il vestito da fatina di Federica Carta che non fa magie.

Voto 5,5

Nono cantante in gara è Ultimo

schermata 2019 02 05 alle 22.21

Se questo ragazzo dopo un anno di carriera si è preso l’Olimpico, cosa che a tanti colleghi con 40 anni di carriera non è riuscito un motivo c’è. Siamo dinanzi ad un fenomeno, un fenomeno sia con la penna e con la voce. Dopo aver dominato Sanremo giovani lo scorso anno ormai è lanciato verso la vittoria tra i big. Perché lo è e questa canzone lo dimostra. Un testo meraviglioso, una voce fantastica e una poliedricità rara. Parte al pianoforte e finisce prendendosi il palco dell’Ariston. Da San Basilio alla conquista dell’Ariston senza passare dal via. “Sono rimasto quello chiuso in sé, che quando piove ride per nascondere”, ma questo ragazzo non è per niente chiuso anzi deve continuare a scrivere canzoni d’amore e farlo su questo palco. Un numero dieci, fantasia e classe per Ultimo nonostante l’emozione che gli ha incrinato la voce ma anche in questa “verità” c’è un grande artista. T**** tua c’hai fatto piagne.

Voto 8,5

Ore 22:25 – Arriva sul palco Pierfrancesco Favino per esibirsi con Virginia Raffaele. I due celebrano il musical dell’anno con Mary Poppins e Bohemian Rhapsody insieme sullo stesso palco. Iniziano poi un medley tra Mary Poppins, Bohemian Rhapsody e Sisters Act.

Decimo big in gara è Paola Turci

schermata 2019 02 05 alle 22.45

Solita splendida voce per Paola Turci, solite emozioni che arrivano dritte al cuore con una bella melodia nonostante le manchi qualcosa nella profondità del testo e nell’interpretazione. Anche il look elegante e perfetto non guasta, in linea con un brano davvero molto elegante. Come ad ogni sua presenza sanremese anche questa volta è tecnicamente impeccabile. Le manca qualcosa per volare, chissà se nelle prossime serate troverà la potenza giusta.

Voto 6

Undicesimo big in gara è Motta

schermata 2019 02 05 alle 22.49

Non ce ne voglia Motta ma il suo patriottismo non convince. Canzone con un testo semplice e poco profondo, fa addormentare. Peccato davvero perché da un ex vincitore del premio Tenco ci aspettavamo tanto e invece delude mantenendo la sala stampa del Palafiori nel torpore che comincia già ad esserci dopo più di due ore e ancora più di metà gara da fare.

Dodicesimo big in gara sono i Boomdabash

schermata 2019 02 05 alle 22.59

I Boomdabash hanno il merito di svegliare da un sonno incantato la sala stampa, la loro canzone spaccherà in radio perché è orecchiabile e con un bel testo. Una canzone d’amore, come quelle che piacciono al pubblico ma con il vantaggio di spaccare anche tra la critica. Sono loro gli Stato Sociale del 2019 e lo hanno dimostrato prendendosi alla grande un palco molto importante. Sono il gruppo rivelazione dell’anno e dopo il duetto da hit parade con Loredana Bertè ora possono correre da soli. Sono diventati grandi, l’occhio lungo di Baglioni c’ha visto giusto.

Voto 7,5

Tredicesimo big in gara sono Patty Pravo e Mattia Briga

Patty Pravo si presenta sul palco quasi irriconoscibile, con un look vistosissimo. Briga invece è molto elegante ma al suo fianco stona completamente. Sono due artisti completamente diversi. Le loro voci non si abbinano per nulla, la canzone però nonostante tutto è molto melodica e ha una arrangiamento molto romantico. l’interpretazione è stata impeccabile e armoniosa con la musica.

Voto 7

Quattordicesimo big in gara è Simone Cristicchi

Testo molto recitato come i soliti di Simone Cristicchi, ricco di profondità. Non c’è nulla di nuovo su questo pezzo di Simone e anche il suo look non è cambiato per nulla. Il testo molto bello e commovente, arriva al cuore. L’interpretazione è come sempre perfetta, solo Simone può recitare una canzone nella sua maniera unica. Non ti stanchi di guardarlo mentre canta ma forse ad ascoltarlo nelle cuffie si.

Voto 6,5

Ore 23.18 – Claudio Baglioni commuove ricordando Fabrizio Frizzi nel giorno del suo compleanno, in cui per la prima volta dopo la sua morte non è presente:

schermata 2019 02 05 alle 23.17

Fabrizio Frizzi per me era un grande curioso, bizzarro ingenuo sorriso. Ci piace ricordarlo così con le braccia aperte proprio come Modugno mentre canta volare.

Sul palco arriva Giorgia che si esibisce subito in un emozionante medley con le cover di “Le Tasche Piene di Sassi”, “Una Storia Importante” e “I Will Always Love You”.

schermata 2019 02 05 alle 23.27


Sul palco arriva Claudio Baglioni che regala con Giorgia il duetto “Come Saprei”.

schermata 2019 02 05 alle 23.32

Quindicesimo big in gara è Achille Lauro

schermata 2019 02 05 alle 23.38

La canzone di Achille ha una un arrangiamento molto rock, sicuramente un brano molto radiofonico e forse perché no anche trasmesso nelle disco. La presenza scenica è adatta al pezzo, sa tenere bene il palco, trasmettendo allegria e divertimento al pubblico. Il look adatto ad un’artista come Achille Lauro.

Voto 6

Sedicesimo big in gara è Arisa

schermata 2019 02 05 alle 23.44

Testo bellissimo per Arisa, di grande profondità e che trova una simbiosi perfetta con la sua voce. Un pezzo diverso da quelli precedenti dell’artista e per questo davvero spaziante. Arisa diverte, travolge e fa partire gli applausi. Già la immaginiamo in tutte le radio, poi il suo look è anche perfetto con quel microfono a led colorato degno delle migliori disco. Arisa è tornata per prendersi forse quella vittoria tra i big che le manca, proprio per “non pensarci più” anche se la concorrenza è fortissima. Intanto il podio è già prenotato perché la stampa applaude in modo convinto. L’artista sta davvero bene con uno stato di forma superlativo.

Voto 8

Sedicesimo big in gara sono i Negrita

schermata 2019 02 05 alle 23.52

Presentano un brano classico del loro repertorio. Il testo l’arrangiamento non hanno nulla di diverso dal passato e nulla di particolare. Una canzone non adatta per essere presentata a una gara come il festival di Sanremo. Presenza scenica scontata e classica. L’unica cosa di positivo che forse sarà una canzone molto trasmessa in radio e nei canali tv musicali.

Voto 5.5

Diciassettesimo cantante in gara Ghemon

Canzone molto orecchiabile e radiofonica, il testo ha un significato che si apre a molte interpretazioni. Outfit particolare per il palco, ma la presenza scenica c’è trascinando pubblico e anche la sala stampa. L’artista si conferma molto trasversale perché canta l’amore dal punto di vista di una donna, quindi mostrando di essere in grado di aprirsi a diversi livelli di sensibilità.

Voto 7

Diciannovesimo cantante in gara Einar

schermata 2019 02 06 alle 00.26

Einar porta sul palco di Sanremo dove aveva vinto, anche grazie al televoto dei suoi fan, la sezione dei Giovani ma il suo “Parole Nuove” non sfonda. L’ex concorrente di Amici non riesce a prendersi il palcoscenico ed è molto compassato, probabilmente per l’emozione. La fragilità però è soprattutto nel testo con una canzone d’amore banale come tante che abbiamo sentito a Sanremo nel corso degli anni. Magari passerà nelle radio e il televoto lo premierà anche stavolta, ma ci aspettavamo qualcosa di più da questo ragazzo dall’indubbio talento.

Voto 5,5

Ventesimo big in gara EX-Otago

schermata 2019 02 06 alle 00.35

Gli Ex-Otago regalano una canzone d’amore piena di sensibilità, l’ideale per San Valentino. A parte gli scherzo il loro ingresso in gara a Sanremo era stato accolto con scetticismo, ma la canzone sembra funzionare e potrebbe diventare rapidamente una delle più ascoltate in radio. La band tiene anche bene il palco, che non guasta quando si affronta un palcoscenico come quello dell’Ariston.

Voto 6,5

Ventunesimo big in gara è Anna Tatangelo

schermata 2019 02 06 alle 00.43

Anna Tatangelo torna ancora una volta a Sanremo e anche questa volta il testo è di una banalità estrema. Qualcosa di sentito e risentito, cantato con poca personalità. Anche l’abito installazione non convince ma è molto pacchiano. L’esibizione 2000 nella storia del Festival di Sanremo resterà nella storia solo per questo motivo, per il resto Anna provaci ancora la prossima volta senza fare canzoni perfette per spot pubblicitari.

Voto 5

Ventiduesimo big in gara è Irama

Che bella sorpresa Irama con la sua “Ragazza dal cuore di Latta”. Un pezzo molto poetico, molto profondo ed intenso. La prima volta a Sanremo porta l’emozione, ma Irama scende dal palco cammina tra l file dimostrando subito personalità. Il coro gospel da quel tocco di particolarità in più alla sua canzone. Potrebbe essere davvero la sorpresa di questo Sanremo 2019 con il passare delle serate perché se si supera indenni l’esordio all’Ariston si può solo migliorare e l’ex vincitore di Amici è pronto a diventare grande.

Voto 7

Ventitreesimo big in gara è Enrico Nigiotti

schermata 2019 02 06 alle 00.54

Enrico Nigiotti ha scritto per Eros Ramazzotti e Laura Pausini, è un cantautore e si sente già dalle prime frasi della sua canzoni. La canzone per suo nonno tocca le corde del cuore, specie per chi ha sentito sulla propria pelle quel dolore. Il ragazzo paga l’emozione dell’esordio a Sanremo ma pian piano si scioglie scorrendo su un testo notevole e si candida forte per andare sul podio di questo Sanremo 2019. Un pezzo forte, vero e intimo. Una canzone universale come quelle dei festival di una volta, un ragazzo che sa cantare i sentimenti che mostra ancora una volta di essere in grado di parlare per chi ascolta.

Voto 7,5

Ventiquattresimo big in gara è Mahmood

Dopo aver vinto Sanremo giovani Mahmood arriva tra i grandi e fa capire subito di non essere qui per caso. Il testo è forte e partono gli applausi anche durante l’esibizione. Frizzante, effervescente e in grado di svegliare anche chi all’una di notte ormai sentiva le palpebre pesanti. Questo ragazzo potrebbe davvero fare strada, anche se non è un pezzo propriamente sanremese e per questo fuori dalla rosa dei favoritissimi.

Voto 7

About Thomas Cardinali

Check Also

5426080406_6d14f9ef8f 310x165

Sanremo 2020: Mina alla direzione artistica del Festival?

Mina alla direzione artistica di Sanremo 2020? Parlano Massimiliano Pani e l'amministratore delegato Rai Salini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *