martedì , 18 Giugno 2019
Marco Mengoni: i monologhi dell’Atlantico Tour – Testi

Marco Mengoni: i monologhi dell’Atlantico Tour – Testi

Marco Mengoni per il suo Atlantico Tour ha ideato uno show unico, caratterizzato da due monologhi che lo stesso artista recita sul palco.

Marco Mengoni è conosciuto per essere un artista eclettico e pieno di idee. Questa sua forte personalità si riversa anche nella musica. Infatti il suo ultimo album “Atlantico” rispecchia perfettamente questo suo aspetto. Attualmente Marco Mengoni è in radio con il suo ultimo singolo “MUHAMMAD ALI” che è già apprezzatissimo dal pubblico.

Ieri 28 aprile 2019 Marco Mengoni ha dato il via all’Atlantico Tour da Torino. Lo show è molto articolato ed è diviso in tre parti. Mengoni dunque non si è risparmiato e ha regalato agli spettatori uno show davvero unico. Le tre parti dello show sono divise da due monologhi recitati da Mengoni stesso. Essi appunto servono ad introdurre il cambio di blocco dello spettacolo. Il primo monologo che viene recitato da Marco Mengoni è “Sei tutto”,scritto dallo stesso artista insieme ad Alessandra Scotti. Mentre il cantante recita il monologo, viene proiettato un cartone realizzato appositamente da Cristian Eduardo Carlos Caipa e Diego Molina. “Sei tutto” è una riflessione sull’essenza dell’essere umano.

View this post on Instagram

Ieri è iniziata così. #MengoniLive2019

A post shared by Marco Mengoni (@mengonimarcoofficial) on

Il secondo monologo, arriva in chiusura del secondo blocco del Live e si intitola “Mondo Loon”. Questo è stato scritto sempre da Mengoni e da Scotti ed è una riflessione sui titoli forti dei giornali di tutto il mondo che compaiono sui nostri schermi tutti i giorni. Sul profilo Instagram di Marco potete vedere un piccolo teaser dell’Atlantico Tour.

SEI TUTTO – Marco Mengoni/ Alessandra Scotti

Un corpo:
due braccia
e due gambe,
un viso con due occhi, un naso e una bocca.
Sei l’insieme di tutte le esperienze che fai:
le cose che non hai detto in tempo o affatto.
Sei tutto il male che eviti
e quello che affronti fino in fondo,
la forza che sei riuscito a trovare
insieme agli errori che hai commesso.
Sei il tempo che pensavi perso,
che si rivela prezioso
tutte, ma proprio tutte le lacrime che hai versato,
sei le sorprese che ti sono riuscite e le promesse che non hai mantenuto.
Sei il sapore del cemento tutte le volte che sei finito a terra e i sorrisi dopo ogni caduta.
Sei il tuo cuore che batte a un ritmo tutto suo.
Sei ogni cosa che hai visto e tutto quello che hai dimenticato, di cui ti sei pentito.
Sei fatto per il 60 per cento di acqua,
per il 30 delle persone che ami
e per il 10 di quello che ti manca.

MONDO LOON – Mengoni/Scotti

Siamo stati più belli di così, più onesti, più buoni
siamo stati più comprensivi forse, più umani, più giusti:
eravamo bambini con il desiderio di diventare grandi
e adesso siamo adulti con il terrore di invecchiare.
Con l’ansia di vivere in città pulite e in case perfette
di avere caldo quando fa freddo
e freddo quando fa caldo…
Con l’ansia di aspettare, di non trovare quello che vorremmo
il mare è la nostra discarica
e la terra il nostro supermercato sempre aperto.
Con l’ansia di condividere ogni esperienza, non siamo più in grado di goderci niente,
non abbiamo più memoria, che non sia ram.
Siamo sempre in contatto, ma siamo sempre più soli:
anneghiamo nelle nostre paure, ma sempre con il sorriso stampato sul volto.
Abbiamo creato una realtà in cui insultarsi è consentito
e invece che scappare
ci perdiamo il nostro tempo.
Non ci sorridiamo più: ci guardiamo con sospetto
facciamo così fatica a comprendere gli altri
che preferiamo allontanarli, chiudere gli occhi, considerarli nemici.
“Ogni persona che incontri sta combattendo una battaglia di cui non sai niente.
Sii gentile. Sempre”.

About Carola Piluso

Check Also

d8f941bf 35bf 48e1 b5c4 2ca9760dc291 310x165

Laura Pausini, Biagio Antonacci: Il racconto dal raduno di Roma | Foto, Scaletta

I fan di Laura Pausini e Biagio Antonacci si sono radunati alla Nuova Fiera di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *