martedì , 25 Giugno 2019
Oscar 2019: le quotazioni delle scommesse, ricordando che “il gioco nuoce gravemente alla salute”

Oscar 2019: le quotazioni delle scommesse, ricordando che “il gioco nuoce gravemente alla salute”

Oscar 2019, “il gioco nuoce gravemente alla salute” , ed è senz’altro vero, ma per molti è diventato un valido motivo, per restare svegli, quello di puntare qualche piccola somma su quel film favorito oppure no.

Certamente i fortunati che hanno puntato nel 2017 su Moonlight, con lo scambio della busta avranno avuto un sussulto (chi vi scrive e uno di quelli che aveva puntato una modesta somma sul film).

Il campo delle scommesse è da sempre rappresentato a livello cinematografico. Numerosi sono i film che amano rappresentare il vizio del gioco e il sordido mondo a cui è legato, e possiamo senza dubbio affermare che è poco vantaggioso scommettere sui favoriti degli Oscar, visto che al 99% si aggiudicheranno la statuetta offrendo una quotazione davvero bassa.

Abbiamo preso come riferimento uno dei siti online più grandi anche a livello internazionale William Hill, e preso in considerazione le tre categorie più ambite miglior film, migliore attore e attrice protagonista per gli Oscar 2019.

Oscar 2019

Le quote per il miglior film ci danno Roma a 1.50, Green Book 3.50 (film sul quale chi vi scrive ha puntato qualcosa), a 15.00 Bohemian Rhapsody, a 15.00 La favorita, a 26,00 Black Panther e BlacKkKnsman (poi i bookmaker ci dovrebbero spiegare perché un film Marvel e uno di Spike Leee hanno la stessa quotazione, forse leggono solo il Black del titolo). A 34.00 A star is Born e a ben 101,00 Vice (siamo certi che George W. Bush punterà qualcosa vista la quotazione).

Se dobbiamo dare retta ai bookmaker internazionali, Roma o forse Green Book sicuramente vinceranno come miglior film, ma se qualcuno vuole puntare 2 euro su Vice, si gioca una flebile possibilità di una vincita discreta, ma onestamente vi consigliamo di giocarvi una colazione da pagare a qualche vostro amico/amica appassionato di cinema e della serata degli Oscar 2019.

Oscar 2019

Per la migliore Attrice troviamo Glenn Close con The wife a 1,07 praticamente alla pari, una vincitrice annunciata. A 17.00 Lady Gaga con A Star is Born, dove possiamo da facili profeti assegnare già l’Oscar per la migliore canzone. A 7.50 Olivia Colman de La Favorita. A 41.00 Yalitza Aparicio di Roma (e tutto potrebbe succedere se l’Academy vuole vendicarsi contro Donald Trump). Infine a ben 67.00 la quotazione, per la mia favorita, Melissa McCarthy che con Copia Originale, a mio giudizio ha avuto solo la sfortuna di uscire in una edizione con troppe attrici bravissime in competizione, e non troviamo Meryl Streep tra le candidate. Onestamente trovo poco generosa la quotazione, e da parte di chi vi scrive vi informa che ha già buttato/puntato dei soldi su di Lei per semplice solidarietà.

Oscar 2019

Dulcis in fundo Miglior Attore, dove troviamo Rami Malek a 1.16, il vincitore annunciato con la sua incredibile interpretazione di Freddy Mercury in Bohemian Rhapsody. A 4.50 Christian Bale con il suo Vice, che nonostante l’incredibile performance e lo sforzo nella sua trasformazione per somigliare a Dick Cheney, difficilmente potrà contrastare l’effetto Queen. A 17.00 Bradley Cooper con A Star is Born, mentre troviamo a 41.00 il nostro amato Viggo Mortensen con Green Book dove interpreta un perfetto italo americano, anche lui sconta la sfortuna di trovarsi nell’edizione degli Oscar sbagliata. Infine quotato a 51.00 il bravissimo Willem Dafoe con il suo Van Gogh – Sulla soglia dell’eternità, anche lui sfortunato a causa della concorrenza e con una quotazione poco generosa che lo dà sicuro perdente.

Non vi elenchiamo tutte le altre quotazioni per ragioni di spazio e anche perché non vogliamo affatto incentivare il gioco d’azzardo, anzi il consiglio che diamo a tutti coloro che sceglieranno di passare la notte insonne a guardare gli Oscar è quello di giocarsi tanti bei caffè, diciamo un caffè pong, ogni volta che avranno azzeccato la previsione.

Oscar 2019

Da parte di chi vi scrive la previsione alla “Nostradamus” è Green Book che vince come miglior film, Rami Malek come miglior attore e Glenn Close come migliore attrice. In realtà i premi contano poco, l’unico vero consiglio valido che possiamo darvi e quello di andare al cinema a vedere e scoprire questi bei film candidati. In particolare vi suggerisco Copia Originale con una straordinaria Melissa McCarthy, un film con una storia sordida, come il gioco d’azzardo, ma stramaledettamente bello.

About Roberto Leofrigio

Guarda anche

Bruce Springsteen

Bruce Springsteen: La canzone che non venne mai usata per Harry Potter

Bruce Springsteen presenta "I'll stand by you always", la canzone che fu presentata per Harry Potter ma che non fu mai accettata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *