Martin Scorsese paragona i film Marvel a parchi a tema: “Non sono cinema”

Ottobre 4, 2019 di Redazione

Durissimo il giudizio di Martin Scorsese sui film dell’universo Marvel, che il regista paragona addirittura a parchi tematici. Pagare un biglietto per andare a vedere Iron Man in sala, insomma, sarebbe come acquistarne uno per Mirabilandia.

Le pellicole del Marvel Cinematic Universe sono diventate sempre più un vero e proprio fenomeno, i supereroi coi loro poteri hanno conquistato milioni di spettatori e fan in tutto il mondo. Ma a quanto pare il regista statunitense Martin Scorsese non rientra tra questi. Anzi, ne ha davvero una bassissima considerazione. Vero e proprio franchise, l’Universo Cinematografico Marvel (MCU) comprende fumetti, serie tv, lungometraggi, cortometraggi. Un successo commerciale senza precedenti, il più redditizio nella storia del cinema: i soli film del MCU hanno incassato più di 22,5 miliardi di dollari nel mondo.

Martin Scorsese VS Marvel

Martin Scorsese è stato intervistato da Empire Magazine in vista dell’uscita del suo prossimo film originale Netflix, The Irishman, drama in cui torna a collaborare con grandi divi del calibro di Robert De Niro, Al Pacino e Joe Pesci. Dopo la proiezione in anteprima al New York Film Festival si è cominciato subito a parlare di Oscar. La pellicola è l’adattamento cinematografico del libro L’irlandese. Ho ucciso Jimmy Hoffa di Charles Brandt, basato sulla storia vera del sicario Frank Sheeran, vicino alla famiglia criminale Bufalino. Per Martin Scorsese sarebbe la dodicesima candidatura agli Oscar. Di queste, una si è tramutata in vittoria, quella come Miglior regia per The Departed – Il bene e il male (2007).

Martin Scorsese, in occasione dell’intervista, ha dichiarato a proposito dei film Marvel:

Non li guardo. Ci ho provato, ma non è cinema. Onestamente, la cosa più vicina a quei film, per quanto siano fatti bene e abbiano attori che fanno del loro meglio viste le circostanze, sono i parchi a tema.

E ha poi aggiunto le sue motivazioni:

Non è un cinema di esseri umani che cercano di veicolare esperienze emotive e psicologiche ad altri esseri umani.

COMMENTI