Marco Mengoni: “Duemila volte” è il nuovo singolo | AUDIO E TESTO

Ottobre 5, 2019 di Gaia Giovannone

Marco Mengoni torna con Duemila volte, il nuovo singolo che anticipa la pubblicazione di Atlantico On Tour

In rotazione radiofonica da venerdì 4 ottobre, Duemila volte è il nuovo brano di Marco Mengoni, singolo estratto dal prossimo progetto dell’artista. Uscirà infatti venerdì 25 per Sony Music il doppio cd che conterrà la versione live delle canzoni eseguite durante i concerti e altri due inediti (Calci e pugni e Il destino davanti).

Atlantico On Tour, già disponibile in Pre Save e Pre Order, anticipa il tour italiano ed europeo che avrà inizio a novembre. Queste le date: Perugia (6 novembre), Milano (8, 9 novembre), Mantova (12 novembre), Conegliano (14 novembre), Pesaro (17 novembre), Firenze (19 novembre), Roma (22 novembre), Eboli (24 novembre), Reggio Calabria (26 novembre), Acireale (28 novembre); Bruxelles (4 dicembre), Amsterdam (6 dicembre), Francoforte (8 dicembre), Colonia (10 dicembre), Zurigo (13 dicembre), Barcellona (15 dicembre) e Londra (18 dicembre).

Duemila volte, scritta dallo stesso Mengoni insieme a Davide Simonetta, Alessandro Raina e Mahmood, è una ballad intensa che ha già conquistato il cuore di tutti i fan. Ecco il testo:

Duemila volte – Marco Mengoni

Vorrei provare a disegnare la tua faccia

ma è come togliere una spada da una roccia

Vorrei provare ad abitare nei tuoi occhi

per poi sognare finché siamo stanchi

Vorrei trovare l’alba dentro questo letto

Quando torniamo alle sei

mi guardi e mi dici che

vuoi un’altra sigaretta

una vita perfetta

che vuoi la mia maglietta

che vuoi la mia maglietta

Ho bisogno di perderti

per venirti a cercare

altre duemila volte

anche se ora sei distante

Ho bisogno di perdonarti

per poterti toccare

anche una sola notte

anche se siamo soli come l’acqua su Marte

Vorrei provare a non amare la tua faccia

ma è come non portare gente ad una festa

Ci vuole tempo e noi crediamo nella fretta

cerchiamo voli per andare a Londra

Vorrei scordarmi per un giorno di me stesso

Quando torniamo alle sei

mi guardi e ti dico che

vorrei un’altra sigaretta

una vita perfetta

vorrei la tua bellezza

vorrei la tua bellezza

Ho bisogno di perderti

per venirti a cercare

altre duemila volte

anche se ora sei distante

Ho bisogno di perdonarti

per poterti toccare

anche una sola notte

anche se siamo soli come l’acqua su Marte

Potremmo anche restare un po’ in silenzio

e mentre brucia lento non pensarci più

Potremmo anche lasciare la paura

chiuderemo gli occhi per saltare giù

Ho bisogno di perderti

per venirti a cercare

altre duemila volte

anche se ora sei distante

Ho bisogno di perdonarti

per poterti toccare

anche una sola notte

anche se siamo soli come l’acqua su Marte

COMMENTI