Liquore Strega, intervista al Roma Bar Show 2019 | Video

Settembre 29, 2019 di Thomas Cardinali

Abbiamo intervistato in esclusiva Virginie Doucet, che ci ha presentato il Liquore Strega uno dei più amati distillati italiani famoso in tutto il mondo e presente in numerosi film del grande cinema.

Il Roma Bar Show 2019 si è concluso e moltissime aziende tra le più importanti d’Italia e del mondo hanno presentato i loro prodotti offrendo deliziose degustazioni. Una delle più famose aziende produttrici di distillato in Italia è il Liquore Strega, che ha la sua storica sede dal 1860 a Benevento e rappresenta una delle eccellenze italiane.

Durante il Roma Bar Show 2019 abbiamo avuto il piacere d’intervistare Virginie Doucet, bar lady di Firenze e vincitrice quest’anno del Premio Strega Mixology. La splendida Virginie ci ha illustrato le bottiglie del Liquore Strega, anche i nuovi amari compreso un dolcissimo limoncello, e ha realizzato per noi un cocktail. Non perdetevi la nostra chiacchierata con lei sul Liquore Strega!

 

Liquore Strega – Il Sapore

La presenza dello zafferano all’interno dona la classica colorazione giallo oro e un retrogusto di dolcezza. Il Liquore Strega è composto da circa 70 erbe, fra cui la menta e il finocchio. È piuttosto dolce, semiviscoso, ed ha un gusto pronunciato e complesso, con forti note di camomilla, conifere, noce moscata e cannella. Raggiunge 40 gradi di gradazione alcolica ed è considerato un ottimo digestivo da consumare dopo i pasti.

Lo Strega nel cinema e nella letteratura

Ci sono moltissimi riferimenti allo Strega all’interno del cinema e della letteratura mondiale, ve ne riportiamo alcuni tra i più famosi:

  • Nel film Made – Due imbroglioni a New York diretto da Jon Favreau e interpretato da Favreau e Vince Vaughn, il personaggio di quest’ultimo (Ricky) ordina uno Strega in un ristorante italiano.
  • Non nel film, ma nel romanzo Il padrino di Mario Puzo il gangster più famoso al mondo Don Vito Corleone e i suoi pari durante le loro riunioni o alla fine dei loro pasti bevono generose quantità di Strega.
  • Nel film con Totò Il ratto delle Sabine il capocomico della compagnia Tromboni (Totò) viene accolto, in casa del professor Molmenti (Campanini), dalla domestica che gli offre “Strega e biscottini”.
  • Nel film con Eduardo De Filippo Cinque poveri in automobile (1952) lo stesso De Filippo entrando in un bar ordina un liquore costoso e gli viene servito lo Strega.
      • Nel romanzo Fiesta di Ernest Hemingway, il protagonista Barnes paragona il sapore dell’Izarra, un liquore dei Paesi Baschi, a quello del Liquore Strega.
  • Nel film Fantozzi in paradiso Paolo Villaggio (Fantozzi) tornando a casa dopo aver saputo di dover morire, per superare il brutto momento beve una bottiglia di liquore Strega.

Lo Strega è disponibile per ordinazioni sul suo sito ufficiale.

COMMENTI