lunedì , 19 Agosto 2019
Francesco Totti: Le foto dell’addio “Era meglio morire”

Francesco Totti: Le foto dell’addio “Era meglio morire”

Abbiamo partecipato alla conferenza stampa surreale di Francesco Totti nel salone d’onore del Coni, il racconto del pomeriggio più triste per la Roma.

La Roma non è una squadra con la bacheca piena di trofei, ma era una fede piena di valori. Questi sono stati calpestati e vituperati con il trattamento riservato alla sua bandiera più importante, quel Francesco Totti che ha deciso di non essere più un gagliardetto e un parafulmine ma di recuperare la dignità dicendo semplicemente le verità, che tutti conoscevano già, al suo popolo.

L’ultima partita di Francesco Totti è durata 84’, più qualcuno per gli scatti precedenti. Quanto un match sul rettangolo verde in cui ci ha deliziato per 28 anni, anni che sono stati pieni d’amore e indissolubile fedeltà. Una frase in particolare ha colpito tutti, facendo venire gli occhi lucidi a quei cronisti che erano lì per amore della Roma e non per la semplice chiamata alla professione: “Mi dimetto non per colpa mia, il club mi ha tenuto fuori da tutto. Piuttosto che lasciare la Roma, però, avrei preferito morire oggi. Sarebbe stato meglio”.

18 anni dopo l’unico scudetto Francesco Totti viene costretto a lasciare casa sua, lo fa per non diventare lo scudo dei prossimi probabili fallimenti di questa proprietà e di un uomo che, da Luis Enrique a Monchi, ha sempre consigliato male fallendo. In una dietrologia però di raccomandazione più italiana che americana questa persona ha mantenuto inalterato il suo potere sulla Roma, cacciando l’uomo capace di azzeccare le uniche due scelte che gli sono state concesse: l’arrivo di Ranieri e quello di Conte, quest’ultimo saltato poi per la volontà ribadita di rivoluzionare ancora svuotando la vetrina di Trigoria.

Francesco Totti se ne va per non essere complice, se ne va semplicemente perché i tifosi devono tifare e i dirigenti sono pagati per decidere. Probabilmente quando a fine anno non si venderanno più le nuove maglie perché il nome di Totti non sarà più sfruttabile a Boston qualcuno comprenderà il disastro messo in atto. Chissà magari davvero a Roma arriveranno le notti d’oriente riportando a casa Roma quei figli della lupa oggi cacciati soltanto perché la verità è roba per i romantici, non per il calcio delle aziende.

Tutte le nostre foto dell’addio di Francesco Totti alla Roma

About Thomas Cardinali

Check Also

0fb58d76 6069 418b a9ac 20e7d4171686 310x165

Giro d’Italia, Nibali e Oss si raccontano in un’intervista doppia

Il Giro d’Italia è ufficialmente terminato, ma vi proponiamo un’intervista doppia in stile Iene a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *