venerdì , 23 Agosto 2019
Marte: InSight ammartatato ! La sonda della NASA pronta a scoprire i segreti del pianeta rosso

Marte: InSight ammartatato ! La sonda della NASA pronta a scoprire i segreti del pianeta rosso

Marte, InSight ammartato! Successo per la sonda InSight Lander della NASA, che esplorerà l’interno del pianeta per scoprire i segreti del pianeta rosso

Marte ha appena ricevuto il suo nuovo residente robotico. L’esplorazione della superficie da parte  della NASA utilizzando il lander attraverso indagini sismiche, geodesia e trasporto di calore (InSight) ha toccato con successo il pianeta rosso dopo un viaggio di quasi sette mesi di 300 milioni di miglia (458 milioni di chilometri) dalla Terra.

La missione di due anni di InSight sarà quella di studiare il profondo interno di Marte per imparare come si sono formati tutti i corpi celesti con superfici rocciose, compresa la Terra e la Luna  .

Il lander InSight Mars della NASA ha acquisito questa immagine dell'area di fronte al lander
La lander InSight Mars della NASA ha acquisito questa immagine dell’area davanti al lander utilizzando la sua Instrument Context Camera (ICC) montata su lander. Questa immagine è stata acquisita il 26 novembre 2018, Sol 0 della missione InSight dove il tempo solare medio locale per l’esposizione dell’immagine è stato di 13:34:21. Ogni immagine ICC ha un campo visivo di 124 x 124 gradi.
Crediti: NASA / JPL-CalTech

 

InSight è stato lanciato dalla base aerea di Vandenberg in California il 5 maggio. Il lander è ammartato lunedì 26 novembre, vicino all’equatore di Marte sul lato occidentale di una distesa di lava piatta e levigata chiamata Elysium Planitia, con un segnale che confermava una sequenza di atterraggio completata a circa mezzogiorno PST (3 pm EST).

Oggi siamo atterrati con successo su Marte per l’ottava volta nella storia dell’umanità”, ha detto l’amministratore della NASA Jim Bridenstine. “InSight studierà l’interno di Marte e ci insegnerà una scienza preziosa mentre ci prepariamo a inviare astronauti sulla Luna e in seguito su Marte. Questo risultato rappresenta l’ingegno dell’America e dei nostri partner internazionali e serve come testimonianza della dedizione e della perseveranza del nostro team. Il meglio della NASA deve ancora venire, e arriverà presto. ”

Il segnale di atterraggio è stato inoltrato al Jet Propulsion Laboratory (JPL) della NASA a Pasadena, in California, tramite uno dei due piccoli  MarsCube  One (MarCO) CubeSats della NASA, che ha lanciato sullo stesso razzo di InSight e ha seguito il lander su Marte. Sono i primi CubeSat inviati nello spazio profondo. Dopo aver eseguito con successo una serie di esperimenti di navigazione e di navigazione, i due Marco gemelli sono stati messi in posizione per ricevere le trasmissioni durante l’ingresso, la discesa e l’atterraggio di InSight.

I membri del team Mars InSight Kris Bruvold, a sinistra, e Sandy Krasner reagiscono dopo aver ricevuto conferma che InSight è atterrato
I membri del team Mars InSight Kris Bruvold, a sinistra, e Sandy Krasner reagiscono dopo aver ricevuto conferma che il lander Mars InSight ha toccato con successo la superficie di Marte, lunedì 26 novembre 2018 all’interno dell’Area di supporto alla missione presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA a Pasadena, California.
Crediti: NASA / Bill Ingalls

Abbiamo attraversato l’atmosfera di Marte a 12.300 miglia orarie (19.800 chilometri all’ora) e l’intera sequenza di atterraggio in superficie ha richiesto solo sei minuti e mezzo”, ha dichiarato il direttore del progetto InSight, Tom Hoffman, al JPL. “In quel breve lasso di tempo, InSight ha dovuto eseguire autonomamente dozzine di operazioni e svolgerle in modo impeccabile – e con tutte le indicazioni che è esattamente ciò che ha fatto il nostro veicolo spaziale“.

La conferma del touchdown di successo non è la fine delle sfide di atterraggio sul Pianeta Rosso. La fase delle operazioni di superficie di InSight è iniziata un minuto dopo il touchdown. Uno dei suoi primi compiti è  stato quello di aprire i suoi due pannelli solari decagonali, che forniranno energia. Questo processo iniziato 16 minuti dopo l’atterraggio e ha richiesto altri 16 minuti per essere completato.

Siamo alimentati ad energia solare, quindi ottenere gli array e operare è un grosso problema“, ha affermato Hoffman. “Con gli array che forniscono l’energia necessaria per avviare le operazioni scientifiche, siamo sulla buona strada per indagare a fondo su cosa c’è dentro Marte per la prima volta.”

InSight inizierà a raccogliere dati scientifici entro la prima settimana dopo l’atterraggio, anche se le squadre si concentreranno principalmente sulla preparazione per impostare gli strumenti di InSight sul terreno marziano. Almeno due giorni dopo il touchdown, il team di ingegneri inizierà a distribuire il braccio robotico InSight lungo 5,9 piedi (1,8 metri di lunghezza) in modo che possa scattare immagini del paesaggio.

L’atterraggio è stato elettrizzante, ma non vedo l’ora che inizi la perforazione”, ha dichiarato l’investigatore principale di InSight, Bruce Banerdt, del JPL. “Quando le prime immagini scenderanno, i nostri team di ingegneri e scienziati colpiranno il terreno, iniziando a pianificare dove schierare i nostri strumenti scientifici.Nel giro di due o tre mesi, il braccio schiererà i principali strumenti scientifici della missione, l’  esperimento sismico per gli interni Structure  (SEIS) e  Heat Flow e Physical Properties Package  (HP 3 ) strumenti.

InSight opererà in superficie per un anno marziano, più 40 giorni marziani, o sol, fino al 24 novembre 2020. Gli obiettivi della missione dei due piccoli MarCO che hanno trasmesso la telemetria di InSight sono stati completati dopo il loro sorvolo marziano.

Questo è un balzo da gigante per i nostri intrepidi esploratori robotici di dimensioni contenute”, ha dichiarato Joel Krajewski, direttore di MarCOproject presso JPL. “Penso che i CubeSat abbiano un grande futuro oltre l’orbita terrestre, e il team di MarCO è felice di scovare la strada.”

Con l’atterraggio di InSight a Elysium Planitia, la NASA ha effettuato con successo un atterraggio morbido sul pianeta rosso otto volte.

Ogni atterraggio su Marte è molto difficile, ma ora con InSight in piena sicurezza possiamo ottenere un tipo di scienza unico su Marte“, ha dichiarato il regista del JPL Michael Watkins. “Le sperimentali CubeSat di MarCO hanno anche aperto una nuova porta verso la più piccola astronave planetaria. Il successo di queste due missioni uniche è un tributo alle centinaia di ingegneri e scienziati di talento che hanno messo il loro genio e il loro lavoro per rendere questo un giorno fantastico.”

JPL gestisce InSight per la Direzione della missione scientifica della NASA. InSight fa parte del Discovery Program della NASA, gestito dall’agenzia Marshall Space Flight Center di Huntsville, in Alabama. I CubeSat MarCO sono stati costruiti e gestiti da JPL. Lockheed Martin Space a Denver ha costruito l’astronave InSight, incluso il suo cruise stage e il lander, e supporta le operazioni di astronave per la missione.

Un certo numero di partner europei, incluso il Centre National d’Études Spatiales (CNES) e il Centro aerospaziale tedesco (DLR), stanno supportando la missione InSight. Il CNES e l’Institut de Physique du Globe de Paris (IPGP) hanno fornito lo strumento SEIS, con importanti contributi dall’Istituto Max Planck per la ricerca sul sistema solare (MPS) in Germania, l’Istituto svizzero di tecnologia (ETH) in Svizzera, Imperial College e Oxford University nel Regno Unito e JPL. La DLR ha fornito lo strumento HP3, con contributi significativi del Centro di ricerca spaziale (CBK) dell’Accademia delle scienze polacca e di Astronika in Polonia. Il Centro di Astrobiologia spagnolo (CAB) ha fornito i sensori del vento.

Fonte: Nasa

Per ulteriori informazioni su InSight, visita:

https://www.nasa.gov/insight/

Per ulteriori informazioni su MarCO, visitare:

https://www.jpl.nasa.gov/cubesat/missions/marco.php

Per ulteriori informazioni sulle missioni su Marte della NASA, vai a:

https://www.nasa.gov/mars

About Roberto Leofrigio

Check Also

L’amica Geniale 2: Prima immagine ufficiale

Arriva la prima immagine ufficiale de L’Amica Geniale 2, la serie rivelazione co-prodotta da Rai …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *