lunedì , 22 Luglio 2019
Harry Potter e la maledizione dell’erede: il reportage sulla grande notte (Foto,Video)

Harry Potter e la maledizione dell’erede: il reportage sulla grande notte (Foto,Video)

Grande affluenza a Roma, e non solo, alla libreria Feltrinelli per un evento speciale dedicato all’uscita dell’ultimo libro sul maghetto più famoso della letteratura moderna
Harry Potter and the Cursed Child. Il sequel ufficiale della saga di Harry Potter, ambientato 19 anni dopo la fine degli eventi di “I doni della morte”, è uscito al teatro lo scorso 30 luglio. Nonostante le diverse critiche sulla scelta del cast, ed essendo al momento un’esclusiva londinese, quindi accessibile solo ai cittadini della capitale Britannica e turisti, ha riscosso fin da subito grande successo, tanto da spingere J. K. Rowling a pubblicarne un libro in modo che tutto il mondo possa conoscere questa nuova storia. E non poteva mancare anche una versione italiana (con un pessimo titolo tradotto), che sarebbe stata disponibile solo dal 24 settembre 2016. Per chi non aveva voglia di aspettare la versione originale in inglese era già disponibile on-line diverse settimane prima, ma allo stesso tempo molti aspettavano l’uscita italiana. Non solo chi non è molto ferrato con la lingua di Sua Maestà Elisabetta II, ma anche per puro spirito collezionistico.

Harry Potter and the Cursed Child
Harry Potter and the Cursed Child

E nonostante la trama è già stata giudicata da molti come deludente, “banale come una fanfiction”, molti avevano già pre-ordinato su siti come Amazon “Harry Potter e la maledizione dell’erede”. Molti di quelli che lo hanno fatto, però, magari si sono mangiati le mani quando hanno scoperto che molte librerie d’Italia avrebbero cominciato a vendere il libro tra la notte del 23 e 24 settembre, esattamente allo scoccare della mezzanotte. In librerie come Feltrinelli, poi, oltre alla distribuzione sarebbe stata regalata una maglietta personalizzata. Molti hanno portato una maglietta bianca e l’hanno fatta stampare sul momento. Noi di TalkyLife siamo stati presenti alla Libreria Feltrinelli di Largo Argentina di Roma e questo è il nostro reportage. Avvisiamo che non ci sarà nessuno spoiler sulla trama del libro, anche perché il sottoscritto non ha ancora potuto leggere una pagina di esso.

Già prima delle 21 una piccola folla si apprestava a mettersi in fila per la realizzazione delle magliette personalizzate, che sarebbe cominciata alle 22 in punto. Tempo di avvicinarsi alla fatidica ora che già la piccola fila era diventata un bel serpentone. Un gruppo di persone che ha attirato l’attenzione di passanti e turisti. Molti di loro infatti hanno saputo solo in quel momento dell’evento, e si sono messi in fila. I più fortunati sono riusciti a farsi portare in tempo da amici e parenti una maglietta da casa, gli altri hanno potuto comprarla per una cifra intorno agli 8 euro grazie alle scorte di Feltrinelli. E una volta ottenuta la maglietta personalizzata, e fatta asciugare per almeno un quarto d’ora, si poteva girare per la libreria, in attesa della mezzanotte. I più previdenti avevano già fatto prima delle 21 il pagamento in modo da poter usufruire della cassa veloce. Tutti gli altri hanno dovuto mettersi in fila, che con l’avvento del 24 settembre 2016 si era triplicata di dimensioni rispetto a poche ore prima. Chissà quanto avranno dovuto aspettare quelli in fondo, ma le cose a Roma sembrano essere andate bene in fatto di organizzazione.

Non si può dire la stessa cosa di Genova, dove una lettrice,Barbara, ha rilasciato su Facebook la seguente dichiarazione:

Esperienza pessima, coda organizzata in malo modo, gente che ha portato mille magliette, l’inchiostro è finito e una marea di gente è rimasta senza, compresa la mia amica. La mia è l’ultima che hanno stampato ed è rimasta scolorita, davvero pessima! Gente adulta che bisticciava per la fila… Bah… ore di coda alla fine per niente! Evento totalmente bocciato qua a Genova!

Le cose invece a Firenze, alla Feltrinelli in via dei Cerretani, sono andate decisamente meglio, e lo sappiamo grazie alle parole di Martina:

Qui a Firenze invece anche per le file era organizzato bene. Delle ragazze che erano arrivate presto davano i numeri che poi chiamavano per andare a fare la stampa. La scelta per la personalizzazione della maglietta a me piace così, la preferisco rispetto al simbolo del libro… Per me esperienza promossa in pieno! Per quel che riguarda il significato di questa serata, diciamo che è sempre stato un mondo in cui immergermi, una sorta di “casa” come dice Harry stesso più volte…e poterci tornare è stato davvero molto bello per me. Anche se la storia in sé non è minimamente paragonabile al capolavoro dei libri è piacevole da leggere

Le stesse cose sono state dette anche a Roma, molti lettori, la maggioranza giovani ragazze, hanno evidenziato che anche a loro la trama, letta in originale o saputa attraverso le recensioni, non soddisfa, ma “Harry Potter è sempre Harry Potter”, e finché ci sarà la possibilità di “vivere e visitare” quel magico del mondo ben vengano nuovi film e libri. In più a molti non erano mai capitato di comprare un libro a mezzanotte, un atto d’amore da raccontare con orgoglio ai propri figli e nipoti. Naturalmente, erano presenti persone che lo avevano già fatto, chi addirittura a Londra, dove le serate venivano organizzate in maniera decisamente migliore e soprattutto indimenticabile, con spettacoli ed effetti speciali. Mentre a Roma non è stato manco messo un timbro sui libri per dimostrare che lo hai effettivamente comprato la notte dell’uscita. Pazienza, sempre meglio di niente, perciò, voi coraggiosi che avete sfidato il sonno e il duro alzarsi il giorno dopo per andare a scuola e lavoro, se non vi siete fatti una foto al momento dell’acquisto, almeno conservatevi gelosamente lo scontrino, da incorniciare o tenere dentro al libro come ricordo di una serata che (forse) non avverrà più.

Segui la fanpage italiana “Semplicemente Harry Potter” su Facebook!

About Valerio Brandi

Check Also

L’amica Geniale 2: Prima immagine ufficiale

Arriva la prima immagine ufficiale de L’Amica Geniale 2, la serie rivelazione co-prodotta da Rai …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *