martedì , 16 Luglio 2019
Sanremo 2019: “Loredana Bertè ritirerà il Premio del pubblico”

Sanremo 2019: “Loredana Bertè ritirerà il Premio del pubblico”

Sanremo 2019 è terminato nella serata di ieri. La vittoria è andata a  Mahmood, secondo Ultimo e terzo Il Volo. Ecco il pensiero dei conduttori.

Ieri, dopo esser finito Sanremo 2019, è iniziata la conferenza stampa tra i conduttori Claudio Baglioni, Claudio Bisio e Virginia Raffaele.
Tra le tante domande che sono state fatte, è stato chiesto cosa ne pensassero del podio di Sanremo 2019. Ecco cosa hanno risposto.

Sanremo 2019: La conferenza stampa dei conduttori

Claudio Baglioni, Sanremo 2019: “Un ciclone si è infilato nel cuore di Mahmood. Le canzoni sono arte tascabile, ma rimangono fortemente nella memoria di tutti noi. Tutte le ore di televisione in diretta non erano semplici da gestire. C’era tanta attenzione per l’annuncio dei partecipanti e negli ascolti dalla sala stampa, si possono creare eventi giocando sulle polemiche mentre questo festival di Sanremo 2019 è stato mantenuto sui suoi contenuti e la sua vera carne. Tra i primi tre classificati ci sono tre modi diversi piuttosto distanti, ma spero che questa musica viva possa tornare in tv. Sono esperienze di vita che lasciano una traccia, voi continuate a mantenere il Festival vicino alla musica e alla proposta giovane. Io ritengo questo cambio proprio a Sanremo un segnale epocale“.

Virginia Raffaele, Sanremo 2019: “Dietro le quinte c’è un’attenzione dolcissima, Baglioni è un professionista incredibile sia nel suo lavoro che come boss del festival. Grazie alla Rai che mi ha sostenuta e voluta a Sanremo 2019, questa è una palestra incredibile sotto qualsiasi forma. Amo follemente l’orchestra che mi ha sostenuto in tutti i miei numeri. Grazie al pubblico che mi ha voluto bene e non mi da per scontata“.

Claudio Bisio, Sanremo 2019: “Io chiesi davvero se sarei stato la persona giusta, c’era il rischio di strafare ma ci sono stato dentro e mi sono divertito. Con Claudio è andato tutto benissimo e con Virginia ho trovato una compagna straordinaria, il primo incontro a casa sua a Roma è stato bellissimo lei stava con il pigiamone. Il piccolo rammarico è non aver fatto tanti numeri insieme. Sono felice di aver fatto questa esperienza, ieri nel marasma di tutto quando è stata annunciata quarta Loredana Bertè ha cominciato a fischiare e non smetteva. Mi sono inventato del premio del pubblico e dichiaro ufficialmente che Loredana ritirerà il premio del pubblico Teatro Ariston”.

Se questo è stato il Festival di Sanremo 2019 del cambiamento, per quale motivo non devono votare solo quelli del televoto? Ultimo era primo, non siamo Bankitalia che dobbiamo governare il pubblico.

Sanremo 2019: “Sono d’accordo su due linee. O il festival diventa di nuovo come i festival di altre discipline artistiche con giurie d’élite certificate, o questa mescolanza rischia di essere discutibile. Devo dirvi che qualsiasi direttore artistico che arrivi a Sanremo si trova un tot di edizioni precedenti. Ci si trovano delle servitù di passaggio, delle cose finite nel tempo. C’è un atteggiamento timoroso verso la sala stampa, togliere questa possibilità può suscitare un elemento ostile. Io penso che se il Festival vuole essere una manifestazione popolare può essere gestito solo dal televoto. L’altro elemento è la Giuria d’Onore, anche quello è un retaggio televisivo. Io lo dico adesso perché ho finito con ieri, o si sceglie una linea o si sceglie l’altra perché gli elementi sono molto discordanti con pochi che pensano di poter decidere“.

Il televoto ha avuto largo spazio e divenne suscettibile con elemento televisivo.

Sanremo 2019: Io ricordo anche i dubbi e le polemiche su un televoto forzato con i call center e votazioni massicce. Il voto popolare diventava molto influenzabile.

Noi cartacei ci siamo trovati in difficoltà, una copertura insufficiente. Perché non ne tenete conto di chiudere in un certo orario? Abbiamo vissuto grande difficoltà ieri sera.

Claudio Fasulo, Sanremo 2019: “Ieri sera come avreste visto in realtà i dati sono arrivati tardi per tutti quanti. Nel momento in cui li abbiamo avuti sono arrivati in 2′. Ci sono una serie di fattori tecnici, il televoto nella fase a tre la quantità è talmente importante che coloro che se ne occupano ci chiedono almeno 15′ perché sennò rischieremmo di mandare in crack il sistema. Avete ragione, ma il punto dei dati è risultato di fattori imprescindibili“.

About Enzo Bellini

Enzo Bellini, classe 1998. Appassionato della musica a 360°, ambisco a diventare critico musicale, oltre che giornalista.

Check Also

Sanremo Giovani World Tour

Sanremo Giovani: Deschema, Einar, Federica Abbate, La Rua e Nyvinne in tour

Sanremo Giovani World Tour è cominciato. Gli ospiti sono i cinque finalisti di Sanremo Giovani 2018: Deschema, Einar, Federica Abbate, La Rua e Nyvinne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *