La Reggente: In scena al Brancaccino di Roma, intervista ad Elena Russo e Stefano Incerti

Ottobre 14, 2017 di Thomas Cardinali

La Reggente - Brancaccino

Lo Spettacolo La Reggente diretto da Stefano Incerti arriva al Brancaccino, abbiamo intervistato in esclusiva il regista e la protagonista Elena Russo!
Lo Spettacolo LA REGGENTE di Fortunato Calvino, Regia di Stefano Incerti con Elena Russo, Salvatore Striano, Luigi Credendino, e le scenografie di Renato Lori, le luci di Cesare Accetta e i costumi di Zaira de Vincentiis e Annalisa Ciaramella è in scena a Roma dopo il grande successo dei sold out a Napoli.

La Reggente Elena Russo 2 brancaccino
Elena Russo è la splendida e brava interprete de La Reggente

Emozionante, affascinante ed in certi momenti è un pugno nello stomaco la “Reggente” di Calvino è una “donna di potere” spietata e feroce interpretata da Elena Russo . La Storia nasce dalla penna del drammaturgo Fortunato Calvino nel 2012 ed è andata in scena nel 2016 al Teatro Stabile Mercadante di Napoli in collaborazione con i docenti e gli allievi dell’Accademia delle Belle Arti di Napoli, riscuotendo un notevole successo di critica e di pubblico.
La Magistrale interpretazione dei tre attori di Cinema adottati dal teatro, come Elena Russo che interpreta La Reggente, Salvatore Striano in arte Sasà nella parte di Eduardo, suo luogotenente e Luigi Credendino nel ruolo di Diego, braccio destro del Boss, rende questo spettacolo unico nel suo genere. Il personaggio La Reggente è lo specchio di un mondo che non conosce pietà, che pretende obbedienza cieca e assoluta. Una generazione ottusa e violenta, che ignora la fatica e sfrutta il lavoro altrui. La Reggente è il risultato di una nuova gerarchia tutta al femminile che emula l’uomo, superandolo in crudeltà, lei, è il nuovo che avanza nei quartieri-feudi della Città di Napoli.
La reggente Salvatore Striano brancaccino (1)
Salvatore Striano è Eduardo ne La Reggente

I testi del drammaturgo Fortunato Calvino sono sempre stati per un teatro di impegno civile, attento alle diversità sociali, antropologiche, sessuali e che ha fatto della” Mala-Napoli” uno dei suoi temi centrali e da tempo non sospetti. Progenitore di “Gomorra” e tutti i suoi derivati, oggi così di moda a teatro, al cinema, in televisione. Anche La Reggente anticipa tutti i tempi. Scritta dal 2012, Calvino racconta il dramma psicologico di una donna che eredita il potere e perde il contatto con la Realtà
Stefano Incerti regista del cinema Italiano di film d’autore come – Il verificatore, 1995, vincitore del David di Donatello, Globo d’oro come miglior regista esordiente e Grolla d`oro come miglior regista; I Vesuviani, episodio Il diavolo in bottiglia, 1997; Prima del tramonto, 1999; L’uomo di vetro, 2007; Complici del silenzio, 2009; Gorbaciov, 2010 e la Parrucchiera nel 2017, è qui alla sua prima regia teatrale.

La nostra intervista a Stefano Incerti e Elena Russo per La Reggente al Brancaccino di Roma!


La durata dello spettacolo è di 1h e 15’ – Lo spettacolo è consigliato a un pubblico adulto.

COMMENTI