La cena di Natale : Recensione, Riccardo Scamarcio e Laura Chiatti di nuovo insieme

Novembre 24, 2016 di Roberto Leofrigio

 lacenadinatale2
 Ad un anno di distanza da Io che amo solo te tornano i personaggi creati dalla penna di Luca Bianchini con La cena di Natale,  il nuovo film con protagonisti Riccardo Scamarcio e Laura Chiatti.
 
Repetita Iuvant, del resto dopo il grande successo del primo film Io che amo solo te era inevitabile il sequel (e non escludiamo un prossimo film per chiudere una trilogia) che con la Cena di Natale tratto dall’omonimo libro Luca Bianchini,  ci porta di nuovo nella ridente Polignano a Mare. La cena di Natale prosegue nel raccontarci le storie della famiglia Scagliusi e di i comprimari.  E’ il periodo delle festività natalizie: Damiano e Chiara (Riccardo Scamarcio e Laura Chiatti) sono in dolce attesa del primo figlio, ma quell’apparenza sembra una gioiosa atmosfera natalizia nasconde le sue insidie.
la-cena-di-natale-recensione-alto
Diretto da Marco Ponti, il sequel pur mantenendo quasi intatto il primo cast e la variante natalizia, non funziona alla perfezione. Sarà che il sequel è sempre meno bello del primo film, sarà che il libro è sempre più bello, ma nonostante gli attori ce la mettano tutta, la famiglia Scagliusi questa volta ci intrattiene con meno verve. Sebbene le new entry siano davvero “pesanti”, ovvero una fantastica Veronica Pivetti nei panni della zia milanese, Dario Aita è  Mario Labbate in una tenera storia con un’altro uomo, la strepitosa e a nostro parere sottovalutata Giulia Elettra Gorietti nei panni dell’amante di  Damiano/Scamarcio, che viene mostrata troppo poco.
lacenadinatale4
Storia a parte invece quella per Michele Placido e Maria Pia Calzoni nella loro struggente storia d’amore tra Don Mimì e Ninella, che non riesce a trovare conclusione, lasciando aperta la porta ad un terzo capitolo. In conclusione forse troppi personaggi e storie da gestire per una commedia di soli novanta minuti con la nota negativa di una Eva Riccobono decisamente fuori parte, e la nota positiva della splendida canzone di EmmaQuando le canzoni finiranno“. In attesa del terzo capitolo gustatevi questa cena, che non deluderà i fan del Riccardo nazionale e ci mostra la bellissima Laura nelle sue vere forme di mamma a poco settimane dal parto. Si  dice sempre che una donna diventa più bella in gravidanza, in questo caso dobbiamo aggiungere il sinonimo stupenda.

COMMENTI