Johnny Depp e Amber Heard: accordo per il divorzio

Agosto 17, 2016 di Valerio Brandi

Dopo mesi di diatribe e ingiunzioni da parte del giudice, arriva finalmente un accordo consensuale che pone fine a una delle maggiori recenti telenovele di Hollywood  
 
Dopo poco più di un anno di matrimonio, è ormai ufficialmente finita tra Johnny Depp e Amber Heard.
Una diatriba cominciata lo scorso 23 maggio, quando l’attrice ha parlato di “differenze inconciliabili” e, subito dopo, le sconcertanti accuse di violenza domestica che avevano fatto vacillare anche le più fedeli sostenitrici dell’affascinante attore dai mille volti, mentre il giudice a cui fu affidato il caso impose subito un’ingiunzione restrittiva nei confronti di Depp. E ora siamo finalmente arrivati a un punto di svolta, con una decisione da parte di entrambi che ha evitato un processo che sarebbe stato sicuramente deleterio per le carriere e le vite di entrambi.
I due ex coniugi hanno dunque rilasciato questo comunicato:

La nostra relazione è stata molto intensa, passionale, e talvolta instabile, ma sempre entro i confini dell’amore. Nessuna delle due parti ha mentito o mosso false accuse per guadagnare denaro. Non c’è mai stata intenzione di ferire fisicamente o psicologicamente l’altro. Amber augura il meglio per il futuro di Johnny. Lei donerà i soldi che ha ottenuto dal divorzio a un’organizzazione di beneficenza. Non ci saranno più dichiarazioni pubbliche riguardo questo argomento.

Finita dunque una storia d’amore nata nel 2011, quando i due si erano conosciuti sul set del film “The Rum Diary”, tratto dal romanzo di Hunter S. Thompson. Un breve matrimonio molto vissuto nel mondo multimediale, come con il video di quando i due si scusarono con il governo Australiano per aver cercato di introdurre i loro due cani nell’isola Oceanica, ma soprattutto alla recente questione del dito tagliato di Depp usato per infastidire la battagliera consorte.

COMMENTI