J. J. Abrams: in trattative finali l’accordo tra la Bad Robot e WarnerMedia

Giugno 18, 2019 di Gianluca Bova

La WarnerMedia sta ufficialmente per acquisire la Bad Robot del regista J.J. Abrams .

Il regista del prossimo “Star Wars: The Rise of Skywalker” sta per continuare il lavoro della propria casa di produzione, la Bad Robot, sotto l’ala della WarnerMedia, divisione della Warnel Bros. per un accordo di circa cinquecento milioni di dollari. Un accordo che permetterà di continuare il proprio lavoro con un marchio in più al regista.

J. J. Abrams

Secondo quanto riportato da Deadline, J. J. Abrams ha fatto dei colloqui con Apple (interessata all’acquisizione della casa di produzione), i quali si sono svolti nelle scorse settimane, concentrandosi sul continuare a lavorare insieme e non attraverso un accordo generale. Questo perché l’aspettativa dell’accordo è che, sotto l’ala della WarnerMedia, la Bad Robot continui a produrre per le reti esterne.

Questo segna il secondo mega rinnovo dell’accordo generale per la Warner Bros. TV, dopo quello da 400 milioni per Greg Berlanti l’anno scorso. Oltre a WarnerMedia e Apple, Abrams e il suo team hanno collaborato con Comcast, NBCUniversal e Sony.

J. J. Abrams, naturalmente, ha la sua storia con la WarnerMedia in quanto Bad Robot ha collaborato con la Warner Bros. TV per molti anni, offrendo diverse serie. Tra queste, le più recenti sono  “Westworld”, “Lovecraft” e “Demimonde”. Inoltre la Bad Robot sta collaborando con la Apple per la produzione dell’adattamento del romanzo di Stephen King “Lisey’s Story”, con Julianne Moore.

J. J. Abrams e la Bad Robot

Negli anni ormai delle dei grandi accordi televisivi, è più facile per gli studi più potenti proporre offerte competitive per prolifici produttori in quanto spesso hanno il vantaggio di essere in grado di addolcire le loro proposte generali venendo incontro alle esigenze dei produttori. E speriamo di vedere presto dove porterà questa nuova strada per J. J. Abrams in futuro.

COMMENTI