Il Re Leone, Laura Pausini ha rifiutato il doppiaggio di Nala

Luglio 11, 2019 di Thomas Cardinali

Spuntano dei retroscena sul doppiaggio de Il Re Leone, sembra che prima di Elisa fosse stata scelta Laura Pausini che conferma di aver rifiutato la parte.

Sta facendo molto discutere tra gli appassionati la notizia che  sarà la voce di Simba nella nuova versione in CGI iperrealista de Il Re Leone. I suoi fan sono al settimo cielo, mentre gli amanti del doppiaggio chiedevano la scelta di un doppiatore professionista. Sappiamo anche che la Disney ha scelto per la voce di Nala un’altra cantante, Elisa, con cui aveva già collaborato per il doppiaggio di Miss Atlantis nel live action di Dumbo e nella canzone “Bimbo mio”.

La vera notizia delle ultime ore però è che non era stata Elisa la prima scelta della Disney per Il Re Leone, dato che la casa di Topolino aveva deciso di unire in duetto le voci di Marco Mengoni e di un’altra delle più importanti della musica italiana: Laura Pausini doveva essere l’interprete italiana per la compagna di Simba!

Il retroscena è stato svelato dalla stessa Laura Pausini che ha risposto al commento di una fan che le faceva notare come sarebbe stato bellissimo vederla alle prese con il doppiaggio di Nala:

“No. Io ho rifiutato perché sto facendo altre cose”.

I fan di Elisa hanno attaccato Laura, arrivando anche ad offenderla leggendo nel suo commento una mancanza di rispetto e un tentativo di sminuire la collega, tanto che la pop star romagnola ha dovuto specificare di essere una grande fan di Elisa e che sarà bravissima.

Probabilmente Laura Pausini non ha potuto doppiare Il Re Leone perché impegnata nel tour negli stadi con Biagio Antonacci, ma vista la sua popolarità in America Latina e Spagna non è difficile credere che la Disney avesse pensato a lei anche in ottica lingua spagnola. Probabilmente Laura Pausini avrà altre occasioni per lavorare con la Disney dato che ha annunciato una pausa di due anni dalla musica e potrebbe decidere di passare il tempo al leggio.

Il Re Leone uscirà nelle sale italiane dal 21 agosto.

COMMENTI