Il Cliente: Recensione del thriller premiato al Festival di Cannes

Novembre 12, 2016 di Thomas Cardinali

La nuova creazione di Asghar Farhadi premiata a Cannes per la miglior sceneggiatura ed attore maschile protagonista.

Uscirà nelle sale italiane il 25 Novembre il nuovo film di Asghar Farhadi, già conosciuto per capolavori come “Una separazione“. Ambientato a Theran, il film racconta la storia di una giovane coppia alla ricerca di una nuova casa. Emad e Rana, attori teatrali alle prese con la messa in scena di un’opera di Arthur Miller, dopo essere stati costretti ad abbandonare il loro vecchio appartamento, trovano una nuova sistemazione in un attico di proprietà di un amico attore.

Sembra tutto andare per il meglio, tranne per una stanza chiusa a chiave nella quale sono contenuti gli oggetti di una misteriosa ex inquilina. Non sembra essere un grosso problema all’inizio, ma tutto sarà sconvolto nel momento in cui quella stanza sarà aperta. Una semplice disattenzione di Rana, come può essere quella di rispondere al citofono, porterà ad una serie di tragici eventi sui quali Emad indagherà personalmente per scoprire chi è il colpevole.

il-cliente

Lo spettatore potrà vedere con un occhio nuovo le contraddizioni di una società moderna ma ancora legata a credenze particolari. E’ una denuncia su un modo di pensare che ancora una volta riguarda le donne che, anche senza velo integrale, sono comunque pietra di scandalo.

Un film che merita di essere visto e che ha meritato senza ombra di dubbio i riconoscimenti ottenuti  a Cannes. Shahab Hosseini che interpreta Emad riesce a rendere al meglio ogni sfumatura di emozione dal primo istante fino alla fine del film, proprio la sua bravura gli ha permesso di ottenere il premio come Miglior Attore. Taraneh Alidoosti è una perfetta Rana, tra paura e voglia di riscatto. Un film nel film in una cornice di realtà assoluta che merita di essere vista.

Qui il trailer in lingua originale sottotitolato

https://www.youtube.com/watch?v=wgPdkCB7sKY
 

COMMENTI