Gomorra 3: Inizio freddo e “distaccato” per la nuova stagione (Recensione 3×01 – 02)

Novembre 22, 2017 di Nicola Giuseppe Gargiulo

gomorra

Gomorra – La serie è una delle produzioni italiane più influenti e riconosciute a livello mondiale dal grande pubblico, fino a questo momento, grazie ad una qualità tecnica risoluta ed elevata.
Gomorra – La serie, è stata sicuramente l’argomento più caldo ed interessante dell’intero palinsesto televisivo italiano, se non il più importante, dato che ormai ha raggiunto livelli internazionali non indifferenti, tra vari apprezzamenti della critica esterna a quella italiana ormai indiscussa e quasi sempre positiva. Finalmente il 17 Novembre il silenzio è stato rotto per fare spazio a vicende più drammatiche e crude delle precedenti.

Dopo gli intrecci e gli intrighi della scorsa stagione di Gomorra – La serie, troviamo terra bruciata ovunque ci si volta, visto che gli “eroi” che hanno voluto essere grandi durante gli scorsi eventi, sono stati distrutti dagli “eredi” che hanno saputo sfruttare le debolezze della vecchia guardia, che si è lasciata sopraffare troppo facilmente. La situazione è capovolta, e Genny Savastano sembra avere il coltello dalla parte del manico, che fa sfilare con delicatezza senza osare, per non ricadere negli errori del Padre, che lo hanno segnato profondamente, e colpito così forte da non riuscire a rialzarsi.

Chi prenderà il posto di Don Pietro in Gomorra 3?

Il successore dal clan Savastano, si catapulta, sempre con delicatezza ed accuratezza in affari esteri, grazie ad alcune sue conoscenze maturare durante la sua “visita” in Honduras, che come ricordiamo, è la città che ha cambiato per sempre questo personaggio, che si è letteralmente trasformato agli occhi del pubblico e dei telespettatori che hanno saputo affrontare la sua vicenda in maniera appassionata e vigile: Amandolo ed odiandolo, a seconda sella situazione in cui si immergeva.
La terza serie di Gomorra – La serie, guida lo spettatore nella Napoli postuma e vittima degli eventi appena trascorsi, e quindi il tutto è accompagnato da una fotografia grigia, spoglia, fredda e drammatica, che ancora si trascina per le ferite subite in precedenza, che hanno cambiato per sempre le “regole del gioco”. Un gioco difficile e complicato da risolvere, che non ha pietà per nessuno. Solo i più furbi ed i più bravi possono risolvere e fuggire da tutto, per ricominciare e ricostruire il tutto dalle fondamenta. Ma spesso e volentieri i vincitori non sono come ci si aspetta, e gli sconfitti non si arrendono facilmente, tanto da diventare fantasmi senza fine.
gomorra
Gomorra

Eventi veloci e rapidi non rispecchiano però, quanto visto fino ad ora da questa produzione, che si aveva abituati a sequenze più stabili e meglio gestite, che purtroppo hanno lasciato spazio a scene poco chiare e subito risolutive. Sequenza che sembrano quasi abbozzate e “incastrate” in quel preciso frangente, giusto perché dovrebbero esserci, ed ovviamente questo non è mai una cosa positiva, sopratutto se stiamo parlando di un prodotto così raffinato e distintivo come Gomorra – La serie.

Figure importanti e di un certo spessore, sono trattate come se fossero personaggi di terzo ordine, senza nulla togliere a questi ultimi sia chiaro, però ci troviamo di fronte ad una catasta di eventi abbastanza forzati e ben distaccati dalla scrittura a cui eravamo abituati. Era questo uno dei punti di forza di questa produzione, la scrittura. Qui, proprio nelle sequenza finali, sembra più una fiction, che una serie di alto rango, visto che tutto diventa quasi scontato e poco curato, per lasciare spazio ad altro. Ma d’altronde sono solo i primi episodi, e magari è solo una piccolo ed innocua impressione: Sappiamo tutti Gomorra di cosa è capace.

Ciro Di Marzio nel finale di Gomorra 2

La nuova stagione di Gomorra – La serie, non brilla ancora di luce propria, visto che siamo appena alle prime sequenza di una nuova strategia scritturale a cui la produzione sta per prepararci. Giustamente, questo cambio radicale per quanto riguarda trama e scrittura attoriale, può far sentire spaesati in principio visto che stiamo assistendo ad una visione diversa lasciata dagli eventi con cui ci siamo lasciati precedentemente. Ma d’altronde è Gomorra, una delle produzioni più vaste e visivamente potenti degli ultimi anni, sopratutto per quanto riguarda la produzione italiana.

Per altre news su Gomorra, continua a seguire la fan page italiana sulla terza stagione, quella sulla seconda stagione e in aggiornamento e quella su Marco D’Amore.
 

COMMENTI