Sanremo 2017: Geppi Cucciari tra Carlo Conti, Maria De Filippi e la “Patata Bollente”

Febbraio 12, 2017 di Thomas Cardinali

Geppi Cucciari fa ridere Sanremo 2017 con uno show con Carlo Conti, Maria De Filippi e alla fine difende le donne con un #JeSuisPatataBollente riferito a Virginia Raggi.
Geppi Cucciari arriva sul palco dell’Ariston e si dimostra la controparte femminile ideale di Maurizio Crozza, riesce a divertire il pubblico dell’Ariston sfruttando due ottime spalle: Maria De Filippi e Carlo Conti. Ecco che parte un “C’è Sanremo per te”, titolo però poco originale dato che c’è sui giornali da quando la regina della tv è stata annunciata come co conduttrice all’Ariston:

“Maria tu fai miracoli unisci Rai e Mediaset, comunque hanno fatto una contro programmazione da paura guardate cosa c’è in onda su Canale 5”, e arriva un cartellone con segnale perso che indica la ripresa il 12 di febbraio delle trasmissioni. Prima che Carlo Conti ti rubi il posto a Canale 5 facciamo c’è Sanremo per te Maria”. Io ora faccio entrare qualcuno che magari non vedi da 30 anni e gli dico di darti un bacio”.

cè-posta-per-te-sanremo-per-te-geppi-cucciari-768x350
Geppi diventa Maraiah e fa morire dalle risate il pubblico, qui si con un’originalità più marcata che sicuramente rende piacevole il suo show:

“Questa è la storia d Maria e la costringe da anni dentro un apparecchio televisivo. Da anni prende una caramella al limone durante le pause. Maraiah ha l’occasione di cambiare la sua vita con l’incontro con Carlo, un uomo spietato che ha costretto Valerio Scanu a travestirsi da Orietta Berti. Carlo è il perfetto tronista di Uomini e Donne da anziani. Quando è arrivata non ha trovato Beppe Vessicchio e l’ha gettata in pasto a un cantante inglese che l’ha limonata non lasciandole il numero. Carlo ha accettato il tuo invito.”

Gli applausi Geppi Cucciari però se li prende sia dai sostenitori del Movimento 5 Stelle che dagli altri gruppi politici quando prende le difese non di Virginia Raggi, ma bensì di una donna vittima di sessismo da parte de “Il Giornale”:

Patata bollente, non so neanche se ci fossero notizie vere. giudicare una donna per quello che i maschi vorrebbero in dono. Questa sera però mi schiero dalla parte della donna #JesuisPatataBollente”.

Una donna di classe, che alla fine strappa applausi e forse anche la sufficienza piena per il suo show comico che intrattiene senza sbavature e con qualche picco.

 

COMMENTI