Fedez: parla di J-Ax e Rovazzi “Il mio errore è stato mischiare affettività e lavoro”

Marzo 29, 2019 di Francesca Guglielmino

fedez racconta il litigio con J-Ax e Rovazzo

Fedez in occasione di un’intervista rilasciata a Marco Montemagno ha raccontato il suo percorso d’artista e non solo. Perché il rapper ha litigato con J-Ax e Fabio Rovazzi?

Fedez racconta il litigio con J-Ax e Rovazzi

La vita di Fedez è cambiata repentinamente dal 2016, anno in cui ha conosciuto la sua attuale moglie Chiara Ferragni. La coppia in pochissimo tempo ha costruito una robusta relazione, nonostante gli impegni della fashion blogger la portassero spesso fuori l’Italia. Nel 2018, poi, è arrivato anche il piccolo Leone e il matrimonio celebrato in Sicilia, l’1 settembre a Noto.
Durante questo lungo percorso però il rapper ha perso due amicizie importanti, la prima quella con Fabio Rovazzi e la seconda con J-Ax con il quale faceva coppia nel mondo della musica. Entrambi gli amici sono spariti dalla vita di Fedez da un momento all’altro, senza nessuna spiegazione per i fan che non hanno mai capito il motivo del litigio.

In occasione dell’intervista rilasciata a Marco Montemagno, Fedez ha dichiarato: “E’ molto difficile gestire altre persone. Non è una questione di prime donne. Di me nel settore discografico si dicono tante cose: che sono stronzo, che sono cinico, che sono guerrafondaio. Ma non diranno mai che sono disonesto. Sono molto trasparente“. Durante l’intervista Fedez continua dicendo: “Ho la grande fortuna di fare queste cose per passione e non per una reale esigenza di dover guadagnare dei denari da altri. Cerco di dare il più possibile, ma spesso se dai un dito ti si pigliano tutto”. Fedez ha anche parlato del rapporto con J-Ax e Fabio Rovazzi, un’importante amicizia finta con tanto dispiacere dei fan: “Non rinnego nulla di quello che ho fatto con Fabio e con J-Ax. Abbiamo fatto delle grandi cose. Non abbiamo fatto delle grandi cose a livello musicale, però in termini discografici abbiamo fatto delle cose belle secondo me“.

COMMENTI