El Camino: il film di Breaking Bad e la forza di ricominciare

Ottobre 11, 2019 di Gaia Giovannone

Ogni volta che un’opera ottiene un successo tale da far sì che vengano creati prodotti collaterali, la domanda che sorge sempre spontanea è: ok, ma ce n’era davvero bisogno? Nel caso di El Camino, il film di Breaking Bad, la risposta è sì.

Reso disponibile l’11 ottobre 2019 su Netflix, il lungometraggio – prodotto, scritto e diretto dallo storico ideatore Vince Gilligan – è un vero e proprio sequel di Breaking Bad incentrato sulla vita di Jesse Pinkman dopo la quinta e ultima stagione dello show. Il titolo, infatti, si riferisce proprio alla Chevrolet El Camino cioè la macchina guidata dal personaggio nelle ultime scene della serie tv.

Nella pellicola possiamo dunque essere testimoni della storia che non era stata raccontata o che era stata raccontata solo a metà: la sua fuga ossia la sua necessità di scappare non solo da situazioni che potrebbero metterlo in pericolo ma principalmente dal suo passato.

El Camino: il film di Breaking Bad e la fortuna di ricominciare

I ricordi continuano però a rimanere ben saldi nella sua mente e così se da una parte possiamo immergerci nella sua voglia di ricominciare, dall’altra vediamo numerosi flashback dei giorni in cui è stato imprigionato e torturato. Ma la storia della sua memoria va anche oltre; abbiamo quindi la possibilità di rivedere, forse davvero per l’ultima volta, Bryan Cranston (Walter White) e Krysten Ritter (Jane Margolis con il suo “Va’ dove ti porta l’universo”). E poi, anche se non lo vediamo sullo schermo, è forte la presenza di Brock Cantillo (il figlio della sua defunta ragazza).

La pioggia di complimenti cade comunque tutta su Aaron Paul. Per due ore e due minuti ci ha tenuti incollati allo schermo con un’interpretazione straordinaria non solo per aver riportato Jesse Pinkman onscreen in un modo così perfetto ma anche per aver fatto questo enorme lavoro quasi totalmente da solo restando il primo protagonista indiscusso di El Camino.

Non tutti hanno la fortuna di poter ricominciare; noi sicuramente abbiamo avuto la fortuna di dire addio a questo grande personaggio in un modo più dignitoso e ricominciare a vivere, di nuovo, con quel vuoto che ci ha lasciato ancora una volta Breaking Bad.

COMMENTI