Bruce Springsteen: La canzone che non venne mai usata per Harry Potter

Aprile 11, 2019 di Enzo Bellini

Bruce Springsteen

Bruce Springsteen scrisse una canzone per Harry Potter, ma non venne mai usata. Ora è concessa ad un altro film.

Si intitola “I’ll stand by you always” ed è stata scritta nel 2001 da Bruce Springsteen, per la proiezione del primo film tratto da Harry Potter. Precisamente il capitolo de “La Pietra Filosofale”. La canzone, però, non è mai stata usata dal regista Chris Columbus. Questo è uno dei motivi per il quale “I’ll stand by you always” è sempre rimasta segreta, fino a quando, nel 2017, non è stata pubblicata illegalmente.

Ma, a distanza di diciotto anni, la canzone è stata pubblicata in modo legale. Ad acquistare i diritti della traccia di Bruce Springsteen, è stato il regista Gurinder Chadha, noto per il film “Sognando Beckham. Il singolo verrà usato per il film “Blinded by the Light“. Tratto da “Greetings From Bury Park” di Sarfraz Manzoor; è la storia di un ragazzo di origini pakistane ma cresciuto in Inghilterra, con una passione tale per Bruce Springsteen da definire la sua musica un ruolo fondamentale nella sua crescita e integrazione.

Il film è stato presentato in occasione del Sundance Festival. Ma fu nelle proiezione successive che la canzone fu notata tra i titoli di coda, dopo il singolo “Born to run“.

Bruce Springsteen – La canzone mai accettata per Harry Potter | AUDIO

https://www.youtube.com/watch?v=k8DmqstN9g0

Quando “I’ll stand by you always” fu pubblicata illegalmente, Bruce Springsteen dichiarò che era una canzone che sarebbe stata adatta per Harry Potter. “Era un pezzo piuttosto buono. Era una canzone che avevo scritto per il mio figlio più grande, una ballatona piuttosto diversa dalle cose che di solito faccio. Però secondo me sarebbe stata molto adatta“.

Ad oggi non sappiamo se la canzone sarà tenuta nella versione integrale (che puoi trovare sopra, ndr) o se subirà delle modifiche.

COMMENTI