Avengers: Endgame, Joe Russo rivela la scena che lo ha fatto piangere

Giugno 10, 2019 di Gianluca Bova

Avengers Endgame ha fatto piangere molti di noi in diverse scene, ma solo una di queste ha colpito il regista Joe Russo facendolo lacrimare.

Ormai è stato visto da miliardi di persone e sta superando ogni record d’incasso nella storia. A pochi milioni di dollari da “Avatar”, “Avengers: Endgame” potrebbe presto diventare il film con maggiore incasso nella storia del cinema. Il ventiduesimo film del MCU segna la fine di un’era iniziata nel 2008. Molti fan durante la visione non hanno potuto fare a meno di commuoversi o scoppiare in lacrime. “Avengers: Endgame”, infatti, contiene molte scene toccanti, ma soltanto una tra queste ha fatto piangere uno dei due fratelli Russo, Joe.

Joe Russo

Il regista di “Avengers: Endgame” ha infatti rivelato, nel corso dell’penultimo film della Fase 3 del Marvel Cinematic Universe, solo una lo ha fatto piangere, e continua tutt’ora a farlo. La scena in questione riguarda proprio la prima di “Avengers: Endgame”, che si apre con Clint pronto a fare un picnic con la propria famiglia. Dopo pochi secondi, l’Occhio di Falco del MCU si ritrova senza nessuno a causa dello schiocco di Thanos, che ha spazzato via la sua famiglia insieme a metà dell’universo. Joe Russo, ha parlato della scena di “Avengers: Endgame” dicendo quanto segue:

“Ho quattro figli, ed è una scena molto tragica per aprire il film. È una delle poche scene che mi fa davvero piangere quando la guardo, perché penso alla mia famiglia e poi penso a cosa ti succederebbe – se accadesse a te stesso – come padre.”

“Avengers: Endgame”

Ovviamente possiamo solo immaginare il dolore che si potrebbe provare e, inoltre, come dare torto a Joe Russo. Il personaggio di Clint, in “Avengers: Endgame” ha ucciso i criminali e boss mafiosi che sono sopravvissuti allo schiocco del Titano Pazzo, ma nella vita reale non abbiamo idea di come possa deragliare un sentiero umano, subendo una tragedia come questa, e speriamo di non doverlo scoprire.

COMMENTI