Amici 17: Dopo 3 anni la seconda opportunità di Irama

Gennaio 28, 2018 di albertodelforno

Amici

Dopo essersi presentato 3 anni fa e aver tentato fortuna altrove, il giovane Irama si ripresenta ed entra nella scuola di Amici 17.
Filippo Maria Fanti, in arte Irama, è una vecchia conoscenza di Amici 17, infatti tre anni fa si presentò al talent ma fu bocciato, anche la conduttrice Maria De Filippi nel presentarlo lo ha ammesso, ricordando appunto la sua partecipazione. Il ragazzo prima d’ora aveva un contratto discografico ed era salito anche sul palco più famoso d’Italia, l’Ariston, nella sezione Sanremo Giovani, presentando il brano “Cosa resterà” dove però fu scavalcato da Francesco Gabbani con il singolo Amen. Ora dopo aver sciolto un contratto e dopo aver conquistato la commissione canto di Amici 17, con i suoi due inediti  “Che vuoi che sia” e “Che ne sai”, è riuscito a ottenere l’ambito banco.
https://twitter.com/_/status/957258826582913026
Nato a Carrara, ma cresciuto a Monza, Irama ha 21 anni ed è un cantautore. La passione per la musica inizia da bambino, quando si avvicina al cantautorato italiano di Francesco Guccini e Fabrizio De André. Crescendo però approda ad altri generi musicali come l’hip-hop e il rap. Definisce la sua musica un connubio di diversi generi, influenze e beat dalla strada.

Amici
Amici 17 – Irama durante l’ammissione

In molte interviste il cantautore ha infatti dichiarato la sua “dipendenza” dalla musica.

“Ammetto che la musica è la mia vera droga! Ne ascolto tantissima, di tanti generi diversi. Amo prendere ispirazione, conoscere la musica ed esplorare i generi. Idem per l’amore nella sua accezione più grande, non solo come coppia” (Panorama)

 La commissione di Amici 17 si è trovata completamente d’accordo nel concedergli il banco, tanto che si è complimentata elogiando la sua presenza scenica e la sua poetica.
Che ne dite, è giusto dare una possibilità anche a chi ha alle spalle una carriera avviata o non sarebbe dovuto entrare dal momento che è già conosciuto nel mondo dello spettacolo?

COMMENTI