Alberto Bambini: “Adesso vinco ogni paura”

Novembre 3, 2019 di Anna Chiara Delle Donne

 

Alberto Bambini torna alla regia. Con ‘Lucinda’, il suo primo cortometraggio horror, Alberto è stato il vincitore del prestigioso International Film Festival di Los Angeles come Best Short Film. Dal 20 Novembre, invece, uscirà il suo secondo lavoro intitolato ‘Three’. Protagonista del corto è l’attrice italiana Melania Dalla Costa. Il corto narra la storia di Camilla, ma anche il grande conflitto tra bene e male. Il corto sarà distribuito da Vivi Distribution, la nuova casa di distribuzione nata proprio dalla volontà di Alberto Bambini di diffondere l’arte in tutte le sue sfumature.

 

Benvenuto, Alberto. Tra poche settimane uscirá il tuo nuovo corto intitolato “ Three”. Come lo presenteresti?

Three vuole raccontare la storia di un medico legale di nome Camilla a cui viene brutalmente uccisa la sorella. L’evento sconvolge la vita di Camilla che si ritrova costretta a fare i conti con elementi come la solitudine, la paura, l’oscurità. Il male prende il sopravvento e Camilla non si sente più al sicuro, nemmeno tra le mura di casa.

Perché racconti una storia del genere?

Dopo il successo del mio primo corto “ Lucinda”, volevo nuovamente indagare sulla paura e su ció che ne deriva da essa. La mente e il corpo di una persona, una volta provata la paura, hanno innumerevoli sensazioni che inevitabilmente si ripercuotono sulle sue azioni.


In che modo hai costruito il personaggio di Camilla, interpretato da Melania Dalla Costa?

Quello di Camilla é un personaggio femminile molto indipendente e forte. Volevo raccontare una donna in carriera, professionale e integra che improvvisamente si ritrova a vivere un forte dolore. Ho costruito questo personaggio, sicuramente con l’attrice Melania Dalla Costa che trovo molto professionale e camaleontica. Melania ha costruito dentro di sé una voce capace di descrivere fino in fondo le paure di Camilla.

Perché raccontare “ il male”?
Non racconto soltanto il male nei miei corti. Racconto l’eterna lotta tra bene e male, tra ció che é giusto e ció che è sbagliato. Ognuno di noi si ritrova a dover vivere delle situazioni difficili, e ognuno di noi sceglie in che modo agire. Raccontare la tragicità di certi eventi, è il mio modo per vincere alcune paure che mi porto dentro.

Quali sono i tuoi prossimi progetti, Alberto?

Sto scrivendo un lungometraggio. È una storia molto bella a cui penso da un po’ di mesi. Spero presto di tornare sul set e di darle vita. Inoltre, ho da poco aperto Vivi Distribution, una nuova realtà di distribuzione di cortometraggi, documentari, e serie web.

COMMENTI